in ,

Pomezia incendio EcoX: 3 focolai ancora attivi, la nube di fumo si sposta verso Roma sud

Pomezia incendio EcoX: la nube di fumo provocata dal rogo scoppiato ieri nello stabilimento di rifiuti speciali sulla Pontina Vecchia si sta spostando verso Pomezia e Roma.

Incendio Pomezia: in fiamme deposito rifiuti speciali EcoX, si teme disastro ambientale

Determinante per il suo espandersi il vento che ieri soffiava verso i Castelli Romani ed ora ha cambiato direzione e soffia sulla direttrice Pomezia-Roma. Segnalata infatti la presenza di odore acre nel quartiere di Roma Sud di Decima. La nube ha cambiato forma e colore, da nera è diventata grigia e soprattutto è molto più bassa.

Pomezia Incendio nube tossica: indaga la Procura di Velletri

Nello stabilimento divorato dalle fiamme stando alle ultime notizie vi sarebbero ancora tre focolai attivi, a renderlo noto Simone Batazzi, il funzionario dei Vigili del fuoco di Roma che sta gestendo le operazioni: “La situazione è ancora in corso, stiamo lavorando con quattro squadre e dieci autobotti, comprese quelle della Regione Lazio. C’è stato un netto miglioramento ma le operazioni di ‘smassamento’ proseguono. Stiamo cercando di creare una viabilità interna allo stabilimento e contemporaneamente cerchiamo di raffreddare i materiali bruciati. I rifiuti sono plastica, ferro e materiale edilizio”.

L’operazione di spegnimento degli incendi ancora in atto dovrebbe durare per tutta la giornata odierna e anche la notte. Solo domani, domenica 7 maggio, dovrebbero cominciare i sopralluoghi della Polizia giudiziaria finalizzati ad accertare le cause del rogo. Per ora non potranno nemmeno essere eseguiti i rilievi per verificare se nello stabilimento è presente amianto, vista la presenza di focolai attivi.

Uomini e Donne accusa Gemma

Giorgio Manetti Facebook: ecco come era da giovane il cavaliere del trono over di Uomini e Donne

Troppo giovane per il cancro, ma la diagnosi e sbagliata e le rimangono sei mesi di vita

“Troppo giovane per avere il cancro”: specialista sbaglia diagnosi e le rimangono sei mesi di vita