in ,

Pomezia Incendio nube tossica, Nicola Zingaretti: “Monitoraggio attivo, daremo subito i dati”

Continua l’allarme a Pomezia dopo l’incendio alla EcoX.  La nube tossica causata dalla EcoX di Pomezia preoccupa tutti per i possibili danni ambientali. L’azienda  dove si è sviluppato l’incendio  tratta materiali di recupero, in particolare carta e plastica. Si trova lungo la via Pontina, in un’area fortemente caratterizzata da insediamenti industriali. Come riferito dal sindaco di Pomezia l’incendio si sarebbe dapprima sviluppato dal materiale che era accatastato nel piazzale dell’azienda; le fiamme poi si sarebbero propagate anche ai materiali conservati all’interno dei capannoni. Al momento al primo cittadino non sono state comunicate ipotesi sulle cause del rogo.

Incendio a Pomezia: “Non uscite di casa”

Intanto, a prendere parola è Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio. In una nota, il Governatore del Lazio, ha voluto ringraziare i vigili del fuoco per il lavoro che stanno svolgendo: “Voglio ringraziare i vigili del fuoco che sono intervenuti sul posto. Si tratta di un incidente molto grave.”

Incendio a Pomezia: il video di quanto accaduto

Inoltre, Nicola Zingaretti ha spiegato come sia in atto l’indagine sulla nube tossica provocata dall’incendio alla ExoX: “Gli uffici dell’Arpa, con le centraline, si sono immediatamente attivati e sono sul posto per monitorare la qualità dell’aria, anche studiando il flusso dei venti nelle prossime ore. Oltre dunque all’immediato intervento per spegnere le fiamme – ha aggiunto – è attivo il monitoraggio, e daremo subito i dati”.

Amici 16, Emma Marrone fa un dispetto ai Blu: “Ora gli faccio vedere io”

Roma, atti osceni in luogo pubblico: la foto che indigna il web