in

Pompe sommerse: uno strumento chiave per la civiltà ma poco conosciuto

Le pompe centrifughe sommerse sono uno strumento che, con qualche piccola modifica, si è reso essenziale e vitale in ogni settore dell’industria e dell’ingegneria civile. Il principio è semplice, in quanto si tratta di pompare dei fluidi da un posto a un altro ma la cui importanza passa inosservata ai più. Vediamo allora quali settori di fatto dipendono dall’impiego di pompe sommerse.

Pompe per l’agricoltura

Il nostro mondo di oggi vive di coltivazioni intensive che non sarebbero possibili senza l’impiego di pompe sommerse oppure orizzontali. La massima resa di un terreno dipende dal pompaggio di grandi quantità di acqua dentro sistemi di irrigazione complessi che coprono la superficie coltivata nel modo più completo possibile. In questi casi si tratta di pompe che non devono gestire il pompaggio di liquidi abrasivi o di liquidi densi di materiale solido e detriti.

Pompe per il genio civile

Dove saremmo senza acquedotti e sistemi di estrazione dell’acqua ad uso personale? Le pompe centrifughe sono essenziali per gestire gli enormi volumi di acqua di cui necessitano le nostre città, i nostri paesi e l’industria stessa. In Italia i consumi di acqua si assestano, secondo le ultime stime, a 241 litri di acqua al giorno pro capite. Siamo al primo posto in Europa e sicuramente si può fare di meglio ma anche se potessimo raggiungere i 180 litri dei paesi del nord Europa, stiamo comunque parlando di volumi enormi, gestibili solamente grazie all’impiego di pompe centrifughe.

Pompe per l’industria chimica

In questi casi si tende a utilizzare pompe centrifughe verticali od orizzontali che siano in grado di gestire liquidi abrasivi o scarti della produzione industriale. Quella stessa acqua che tramite l’utilizzo di pompe viene raccolta e immessa nel sistema produttivo, dopo la lavorazione di merci e agenti chimici si corrompe, diventando aggressiva e abrasiva. Molta dell’acqua utilizzata in questi settori viene in realtà dal mare e non è la stessa degli acquedotti ma il livello di inquinamento è tale che bisogna necessariamente pomparla via con pompe apposite.

Pompe per l’industria mineraria

L’industria mineraria, così come quella petrolifera, vive lavorando grandi volumi di fluidi, ricchi di detriti e noti come acque minerarie. In aggiunta, gli scavi generano vaste masse fanghifere che vanno smaltite, mentre l’industria estrattiva impiega grassi e olii. Gas, petrolio e metallo non sarebbero utilizzabili in larga scala senza l’utilizzo di speciali pompe centrifughe apposite. Questo è sicuramente uno dei settori in cui il drenaggio e il pompaggio dei fluidi è meno conosciuto dal pubblico ma senza il quale la vita di oggi sarebbe sicuramente diversa.

L’impiego di pompe centrifughe sommerse non si limita a quest’area e vengono coinvolte anche l’industria alimentare, quella edilizia e settori di ogni genere produttivo, dai cantieri navali fino alle segherie.

Esplosione a Terni, appartamento in fiamme: ci sono feriti, tra cui una donna incinta

Uniqlo nuova apertura a Milano, 300 posti di lavoro: come candidarsi