in ,

Ponte 1 maggio 2015: dove andare e cosa mangiare

L’1 maggio 2015, Festa dei Lavoratori, cade di venerdì e molti italiani ne approfittano per concedersi un po’ di relax durante il ponte, progettando week-end lunghi con partenza di giovedì sera o con sveglia presto direttamente il venerdì mattina. Dove andare e cosa mangiare per godersi in tutti i sensi la pace del ponte? Ecco alcuni consigli di itinerari del gusto proposti da UrbanPost Cucina (prendere carta e penna).

Voglia di trascorrere il ponte in Italia? Ecco dove andare a leccarsi i baffi, seguendo il motto “Pancia mia fatti capanna!“; una proposta di città al nord: – Venezia, per vivere la città lagunare in tre giorni bisogna prepararsi a camminare molto, ma le pause per riprendere le energie sono davvero generose. Ecco che cosa assaggiare assolutamente: i cicchetti, il baccalà Mantecato, i bigoli in salsa, la “pasta e fasioi”, il fegato alla veneziana, le seppie in nero, le sardelle in saor, i “capparossoli in cassopipa”, i bussolai, lo spritz. Volete andare in una città del centro Italia?

Firenze, travolti dalla città toscana, il vostro stomaco non potrà perdere: crostoni con asparagi e prosciutto crudo, la pappa al pomodoro, la bistecca alla fiorentina, il castagnaccio, il pollo al finocchio, la carbaccia, le frittelle tonde. Una città al sud? Pronti, partenza… Napoli! La pizza, la mozzarella di bufala, gli spaghetti al pomodoro, la sfogliatella, i babà, la pastiera, i casatielli, i cannelloni, il limoncello, la caprese, gli struffoli, il salame di Napoli, e per finire, il caffè, rigorosamente servito sempre con un bicchiere di minerale vicino.

Aeroporto Istanbul, atterraggio d’emergenza: in fiamme aereo proveniente da Milano

Che tempo che fa Fabio Fazio e Luciana Littizzetto

Che Tempo Che Fa ospiti 26 aprile: Blur, Roberto Donadoni, Federica Sciarelli, Paola Mastrocola