in

Ponti a rischio crollo in Italia: viadotto Allaro in Calabria, Anas ferma i mezzi pesanti

Non è frutto di una psicosi dopo il tragico crollo del ponte Morandi a Genova. Piuttosto è l’esito di una (finalmente, diciamo noi) approfondita opera di monitoraggio dello stato di salute di migliaia di viadotti costruiti decine di anni fa. Dall’esito di una delle ultime ispezioni effettuate da Anas, l’ente italiano delle strade ha deciso la chiusura del viadotto Allaro, in Calabria. Si tratta di un ponte situato sulla statale 106 Jonica, la lunga arteria che unisce Puglia e Calabria attraversando la Basilicata. L’interruzione è nel territorio comunale di Caulonia, in provincia di Reggio Calabria.

Viadotto Allaro chiuso ai mezzi pesanti: cosa dice Anas

Secondo quanto ha comunicato Anas la decisione si è resa necessaria “a seguito degli abbassamenti della pila 5 e 6 del ponte, registrati mediante il sistema di monitoraggio topografico e inclinometrico attivato sullo stesso”. Ci sono problemi ai piloni che sostengono le arcate del ponte e per questa ragione è stato ritenuto opportuno vietare il transito ai mezzi pesanti superiori alle 7,5 t. Ora Anas effettuerà immediati interventi di manutenzione straordinaria del viadotto, ma non si esclude l’ipotesi di chiusura totale al traffico. Il ponte Allaro infatti era già stato chiuso ad inizio estate 2018 ed era stato riaperto al traffico con senso unico alternato. La preoccupazione per le condizioni del manufatto era già diffusa tra gli utenti abituali di questo tratto della statale 106. Sui social era comparso tempo fa l’hashtag #sosponteallaro proprio per denunciare il degrado della struttura e l’urgente necessità di manutenzione. Inoltre, la procura di Locri nello scorso mese di giugno ha aperto un’inchiesta in seguito alla parziale chiusura al traffico sul ponte disposta da Anas.

Viadotto Allaro chiuso ai mezzi pesanti: le modifiche alla viabilità

Queste le modifiche alla viabilità disposte da Anas per i mezzi pesanti che devono transitare verso sud in direzione Reggio Calabria dopo Caulonia Marina e verso nord in direzione Catanzaro. “Per i veicoli in direzione nord è previsto l’itinerario alternativo con avvio a Locri, percorrenza delle strade statali 106 Var/B e 682 ‘Jonio-Tirreno’ con immissione in A2 ‘Autostrada del Mediterraneo’ fino allo svincolo di Lamezia Terme e percorrenza delle statali 280 ‘Dei Due Mari’ e statale 106 Var/A. Per i veicoli diretti verso Reggio Calabria si potrà effettuare il percorso inverso”.

Leggi anche –> Ricostruzione ponte Morandi a Genova: la proposta di Autostrade

coppia uccisa a rolle

Coppia uccisa a Rolle news: arrestata una seconda persona, ecco di chi si tratta

Scomparsa Luciana Fantato news: marito e figlia convocati (di nuovo) in Procura