in ,

Pordenone, 29enne morto misteriosamente in carcere: un altro ‘caso Cucchi’?

È giallo sulla morte di Stefano Borriello, il 29enne deceduto lo scorso 7 agosto in circostanze del tutto misteriose. Il giovane era recluso da due mesi nel carcere di Pordenone per sospetta rapina. Stefano è morto venerdì sera a causa di un arresto cardiaco, sopraggiunto in seguito ad un malore che l’avrebbe colpito quando si trovava in cella, in presenza di altri tre detenuti. Alle 20 la chiamata al 118 e poi la corsa disperata all’ospedale Santa Maria degli Angeli, dove è morto subito dopo. La madre del giovane assicura che suo figlio non ha mai avuto problematiche di natura cardiaca e non si dà pace, vuole sapere come e perché Stefano è morto.

E anche don Andrea Ruzzene, il prete-amico che lo andava a trovare in carcere e alla cui parrocchia il ragazzo si rivolgeva spesso “a volte per parlare, altre volte perché aveva bisogno di assistenza” chiede sia fatta chiarezza sulla vicenda. Il sacerdote giovedì scorso è andato a trovarlo in carcere ma gli è stato impedito di vedere Lorenzo: “Erano le 9.30, hanno detto che non poteva venire perché aveva la schiena bloccata. Volevo andare in cella, entrare come ministro del culto, ma non è stato possibile”, così don Andrea.

Cosa è successo prima che il 29enne si sentisse male e cosa hanno visto i tre detenuti che erano con lui e il personale di sorveglianza del carcere gli hanno prestato i primi soccorsi? Al momento è un mistero. La Procura ha aperto un’inchiesta e disposto l’autopsia sul corpo del ragazzo. Intanto don Andrea Ruzzene solleva molti dubbi sulle circostanze di morte del ragazzo e manifesta delle inquietanti perplessità: “Ho l’impressione che sia un altro caso Cucchi… Purtroppo Lorenzo è stato abbandonato, nessuno si prendeva cura di lui e sono stati fatti degli sbagli incredibili …”.

federica pellegrini nuoto Olimpiadi

Mondiali di nuoto, Kazan 2015: tutte le medaglie dell’Italia

Ecco alcune idee fai da te per ristrutturare casa risparmiando

Ristrutturare casa: idee fai da te per rinnovare risparmiando