in ,

Pordenone omicidio Teresa e Trifone: chiesto l’ergastolo per Giosuè Ruotolo

Pordenone omicidio Teresa e Trifone ultim’ora: chiesta la pena massima per Giosuè Ruotolo, il militare campano sotto processo in Corte d’Assise a Udine per il delitto dei fidanzati, avvenuto la sera del 17 marzo 2015.

>>> Leggi anche —> Pordenone omicidio Teresa e Trifone, pm traccia movente: perché Giosuè avrebbe ucciso <<<

Dopo due lunghe udienze e una approfondita requisitoria, il pm Pier Umberto Vallerin ha chiesto la condanna all’ergastolo con due anni di isolamento diurno per il militare campano. Il processo riprenderà lunedì 23 ottobre con gli interventi della parte civile. Così il pubblico ministero nel motivare la sua richiesta: “L’odio di Giosuè Ruotolo verso Trifone e la gelosia verso Teresa lo avevano assalito già da tempo. Togliendoli di mezzo sparivano due rivali, due minacce viventi, due persone verso cui covava odio già da tempo, e il suo futuro sarebbe tornato ad essere roseo”. Poi, perentorio: “Giosuè Ruotolo ha commesso gli omicidi per salvare la sua carriera”.

“Abbiamo avuto il movente sempre sotto gli occhi e ce lo ha detto l’imputato stesso” – ha precisato Vallerin – “quando ha motivato le ragioni per cui non aveva riferito di essere stato al palazzetto quella sera: ‘Una sola attenzione avrebbe potuto compromettere il mio ingresso nella Guardia di finanza che sarebbe avvenuto a breve’. Ruotolo ebbe a studiare l’occasione propizia per eliminarli insieme, altrimenti non avrebbe risolto nulla; a individuare il percorso di allontanamento e il luogo in cui disfarsi dell’arma. E passò un apprezzabile lasso di tempo tra il proposito criminoso e la sua attuazione”.

Anticipazioni Verissimo ospiti

Anticipazioni Verissimo ospiti 21 ottobre 2017: Mara Venier, Ambra Angiolini, Gianluca Impastato e Riki

Meteo Ferragosto 2018 ultime news: ecco dove il maltempo colpirà di più

Meteo prossimi giorni, maltempo in arrivo: ecco dove pioverà di più