in ,

Porto Cervo, la villa di Roberto Formigoni occupata da una famiglia rom: “Noi abbiamo diritto a una vacanza”

Porto Cervo, la villa di Roberto Formigoni occupata da una famiglia rom. È quanto riferisce l’edizione odierna de La Nuova Sardegna. Una famiglia composta da padre, madre e due figli, superata la prima notte, è stata costretta dai carabinieri di Porto Cervo a lasciare la lussuosa Villa Le Grazie, immobile di proprietà di Alberto Perego.

>>> Roberto Formigoni condannato per il Caso Maugeri <<<

La location, situata sulle colline che dominano il Pevero in Costa Smeralda, doveva prevedere la presenza di Roberto Formigoni, ex presidente della Regione Lombardia. È stata la domestica che ieri mattina si è recata nella villa per prepararla in vista dell’arrivo dei legittimi ospiti, ad accorgersi di quanto accaduto. Stando alla ricostruzione degli inquirenti lunedì scorso la famiglia, di origini slave ma residente ad Osidda (Nuoro), è entrata dall’ingresso principale della villa senza forzare alcuna serratura e superando i sistemi di sicurezza.

>>> Tutte le news con UrbanPost <<

Dal lussuoso edificio, composto da 13 stanze, otto bagni, cucina, verande, salone e ampio solarium attorno alla piscina, non mancava nulla. “Anche i nostri figli hanno diritto ad una vacanza al mare”: avrebbero motivato così il gesto i due genitori ai militari che chiedevano loro documenti e il motivo della loro presenza nella villa con vista sulla baia di Cala di Volpe a Porto Cervo. I due adulti sono stati denunciati per occupazione abusiva di immobile.

Pensioni 2017 news: Ape social e Quota 41 si ampliano le platee

Pensioni 2017 news: lavoro di cura, pensione giovani, riscatto gratuito della laurea, riparte la fase due della riforma

WWE, John Cena torna a Smackdown Live: scelto il suo avversario per Battleground