in

“Porto volontario”, in Toscana il mondo del volontariato diventa “social”

Un social network interamente dedicato al mondo del sociale in Toscana: è quanto è stato messo a punto da Cesvot, che, grazie al sostegno di uidu.org, ha dato vita ad una mappa interattiva capace di offrire un aiuto concreto a quanti sono impegnati in questa realtà.

toscana

“Porto volontario” è una rete che permette alle associazioni di far conoscere il proprio profilo, diffondere le proprie iniziative, avviare raccolte fondi. Talmente utile che, a pochi giorni dal suo lancio, ben centoventi associazioni toscane hanno voluto aderire all’iniziativa.

Un progetto innovativo che mette il valore della rete a servizio del non profit, permettendo di sfruttarne a pieno tutte quelle potenzialità “social” in termini di affiliazione e interazione. Grazie alla piattaforma, infatti, le associazioni potranno trovare volontari, partner e donazioni, oltre che aderire al servizio gratuito di formazione e consulenza offerto da Cesvot.

Per saperne di più, consulta la pagina ufficiale.

(fonte: Labsus; logo tratto dal sito uidu.org)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Salone del mobile 2014: babilonia di opulenza e low profile (Foto esclusive)

Amici 13 anticipazioni

Amici 13, eliminati: dall’allegria dei Knef alle lacrime di Federica