in ,

Portogallo, lo Stato dona a Christie’s le opere di Mirò per risanare i conti

Christie’s metterà all’asta a partire da questa sera alle 20 e fino a domani una collezione di 85 opere di Joan Miró donate dal Portogallo per risanare le finanze statali. Le opere del grande artista un tempo appartenevano al Banco Portugues de Negocios che, a causa di una cattiva gestione aggravata dalla crisi economica del 2008, è andato in bancarotta lasciando ai cittadini portoghesi un buco di 1,8 miliardi di euro. La banca era poi stata confiscata dallo Stato, che l’ha rivenduta al Banco Bic Portugues, conservando però la collezione del pittore catalano.

momenti di un'asta Christie's

La vendita, che servirà a recuperare dai 35 ai 70 milioni di euro, anche se gli esperti assicurano che l’intera collezione ne vale almeno il doppio, ha scatenato una furiosa polemica tra i parlamentari, gli artisti e i critici più quotati. La Direzione generale del patrimonio portoghese ha ritenuto inaccettabile la decisione poiché non è stato rispettato l’iter burocratico necessario per un patrimonio storico artistico dello Stato, visto che le opere erano esposte da giorni nella galleria londinese. E a nulla sono valse le azioni legali intraprese da alcuni parlamentari o la petizione online presentata al Parlamento europeo che ha raccolto ben 10mila firme. Né sono serviti gli sforzi della Procura, che aveva presentato una richiesta di sospensione dell’asta, rifiutata stamattina dal Tribunale amministrativo di Lisbona, o gli appelli alla giustizia del partito socialista.

Del resto il Ministro dell’Economia Maria Luis Albuquerque ha fatto sapere che con la grave crisi economica che sta mettendo in ginocchio il paese le opere di Mirò non sono una priorità come i 35 milioni richiesti per coprire i buchi nel bilancio.

federica sciarelli

Chi l’ha visto? anticipazioni puntata 5 febbraio: Provvidenza Grassi e Marco Dominici

UeD Trono Over Barbara e Franco

Anticipazioni Uomini e Donne, Trono Over: lo show di Antonio e il ritorno di Barbara e Franco