in ,

Pos in spiaggia, la rivoluzione di Mosè: bancomat ambulante già da 4 anni

Obbligatorio per tutti i professionisti dal 30 giugno scorso, il Pos è arrivato anche in spiaggia. A Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, Mosè ha anticipato tutti. Lui è un 25enne venditore ambulante senegalese che già da 4 anni si è munito di Bancomat mobile e lo usa per le sue vendite in spiaggia, offrendo ai turisti acquirenti la possibilità di scegliere se pagare in contanti o a mezzo Pos. Mosè vende bracciali scintillanti e pietre preziose con un valore commerciale da 200 euro in su. Nella spiaggia più chic della Versilia, Mosè che di accessori preziosi se ne intende, offre un metodo di pagamento veloce e sicuro, per tutte le clienti.Pos obbligatorio

“Le mie creazioni sono tutte artigianali, fatte dalla famiglia in Burkina Faso e poi vendute al mare – spiega il venditore giunto in Italia dal Senegal dal lontano 1988 – Ho una licenza da ambulante e un’attività commerciale registrata regolarmente”.

Mosè ha ormai acquisito una notevole esperienza nell’ambito del commercio, e le sue clienti negli anni hanno dimostrato di apprezzare il suo modo di essere all’avanguardia, di avere anticipato tutti, anche gli artigiani. Stupisce – ma anche no – che in un Paese in cui artigiani e professionisti sono refrattari ad adottare e offrire ai clienti il pagamento elettronico a mezzo Pos – ormai previsto dalla legge – per spese dai 30 euro in su, sia un commerciante ambulante, non italiano, ad avere dato il buon esempio, anticipando i tempi della Legge.

verbania

Verbania: sacerdote trovato a un coca party e arrestato per spaccio

ultime notizie stati uniti

Animali, Stati Uniti: avvocato lascia parte dell’eredità ai gatti