in

Poste Italiane assunzioni 2019: posti di lavoro per portalettere in tutta Italia, i requisiti, come candidarsi

Avete mai pensato di lavorare alle Poste Italiane? Forse è arrivata la vostra occasione. Un nuovo recruiting condurrà alle assunzioni di portalettere con contratto di lavoro a tempo determinato. Le selezioni riguarderanno tutte le regioni italiane e sono rivolte a candidati diplomati o laureati, ai quali non è richiesta esperienza. La raccolta delle candidature avverrà online, attraverso il portale web Poste Italiane. Il termine ultimo per proporsi è il 12 marzo 2019.

Nuova campagna recruiting 2019 per portalettere

La nuova campagna di recruiting per Portalettere fa parte del piano assunzioni Poste Italiane 2015 – 2020, volto a creare ben 8000 posti di lavoro in Poste, di cui 4000 per i giovani. L’obiettivo è quello di rilanciare l’azienda e rafforzare tutti i settori: da quello della corrispondenza, pacchi e distribuzione a quello dei pagamenti, mobile e digitale, dai servizi finanziari a quelli assicurativi. Veniamo ora però a in che maniera candidarsi come postini per lavorare in Poste Italiane. I nuovi posti di lavoro per Portalettere prevedono l’inserimento mediante Contratti a Tempo Determinato, a partire dal mese di aprile. Si tratta di assunzioni per la stagione autunnale e invernale, della durata di 3 o 4 mesi. Lo stipendio non viene precisato,  ma tenendo conto delle esperienze passate dovremmo essere intorno ai 1.100 Euro al mese. Le sedi di lavoro interessano tutt’Italia: da nord a sud. 

Requisiti richiesti

Per candidarsi come portalettere occorre:

  • essere diplomati o laureati, in particolare possedere un diploma di scuola media superiore con voto minimo 70/100 oppure diploma di laurea, anche triennale, con voto minimo 102/110;
  • patente di guida in corso di validità;
  • idoneità alla guida del motomezzo aziendale (generalmente è il motorino Piaggio liberty 125 cc);
  • certificato medico di idoneità generica al lavoro rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante (con indicazione sullo stesso certificato del numero di registrazione del medico presso la propria USL/ASL di appartenenza);
  • per la sola provincia di Bolzano, patentino del bilinguismo.

Come avviene la selezione

Per scegliere il personale Poste italiane ha adottato una nuova procedura selettiva, che, generalmente, prevede un test online che i candidati devono sostenere dopo aver inviato il cv in risposta agli annunci di lavoro. Il processo di selezione è articolato solitamente in 3 fasi, a cui possono partecipare solo i candidati che hanno inviato il curriculum vitae online e risultano idonei: 

– Il candidato sarà contattato da una telefonata delle Risorse Umane Territoriali di Poste Italiane, che annuncia l’avvio dell’iter selettivo.

– Segue poi una convocazione per effettuare un test di ragionamento logico presso una sede dell’azienda oppure l’arrivo di una e-mail all’indirizzo di posta elettronica indicato in fase di candidatura. La e-mail consiste nell’invito ad effettuare il test online. In sostanza avrete l’opportunità di collegarvi all’indirizzo indicato per effettuare la prova via web. L’e-mail sarà spedita dalla Società Giunti OS (info.internet-test@giuntios.it), che è stata incaricata da Poste Italiane proprio per la somministrazione del test di recruiting.

– Soltanto chi supera il test in sede o via web verrà poi contattato dal personale di Poste Italiane per il completamento della seconda fase del processo di selezione, che prevede un colloquio e una prova pratica di guida che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta, il cui superamento è condizione essenziale.

Come candidarsi

Chi fosse interessato a candidarsi non deve fare altro che inviare il proprio curriculum vitae tramite la sezione Poste Italiane  “lavora con noi” del sito web aziendale. Qui potrete leggere tutte le posizioni aperte e avere maggiori dettagli. Il termine ultimo per l’invio della candidatura come portalettere è fissato per il 12 marzo 2019.

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di UrbanPost. Nasce a Frosinone il 13 febbraio del 1991, quando in Ciociaria la neve non si vedeva da anni e l’Italia tirava un sospiro di sollievo per la fine della guerra del Golfo. Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il brillante percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi", “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Anna Tatangelo Instagram, minigonna con spacco e foto dal basso: fan impazziti

Firenze, lascia l’auto sequestrata in strada: oltre 3 mila e 500 euro di multe