in ,

PostePay clonata, 50enne invalido coinvolto in una truffa a sua insaputa

Secondo la Procura di Venezia un certo M.B., ferrarese residente in un Comune della provincia, cinquantenne e invalido civile, avrebbe incassato 500 euro per la vendita su eBay di un Iphone 5 mai consegnato. Ma lui, quando prima di Natale ha ricevuto la notifica che lo informava della chiusura delle indagini e lo accusava del reato di truffa, è rimasto basito, sentendosi quasi mancare.pirata informatico

“In vita mia non ho mai preso neanche una multa, con questa vicenda non c’entro nulla”, ha protestato avvilito e spaventato. Stefano Forlani è l’avvocato che si sta occupando della sua vicenda e sta ora lottando per dimostrare la sua innocenza. Ma come sono andati realmente i fatti? M.B. vive in una casa popolare e usufruisce di borse lavoro quali sussidi per il sostentamento elargiti dal suo Comune di residenza. Mesi fa aveva aperto un dominio eBay per compiere piccoli acquisti online di oggettistica utilizzando una carta PostePay prepagata. Usando il servizio molto di rado si accorse quasi accidentalmente, in un sabato di luglio, della sparizione di 100 euro dalla carta, senza aver mai effettuato alcun acquisto online. Gli viene quindi spiegato che è rimasto vittima di una clonazione informatica, così decide di annullare la carta “piratata” e attivarne un’altra. Ma la faccenda non si risolve. Dopo l’accusa per truffa notificatagli a dicembre dal Tribunale, nel tentativo di effettuare una connessione si accorge che la sua password non risulta valida. Sempre più insospettito, da un attento controllo del  “feedback” (la pagina dei commenti e punteggi lasciati da altri utenti eBay con i quali sono state effettuate delle transazioni) emerge una strana coincidenza: ben due transazioni riconducibili alla sua carta prepagata, entrambe riferite ad una compravendita per 500 euro di altrettanti IPhone, mai arrivati a destinazione. 

Dunque il “pirata” che a luglio ha clonato la PostePay di M.B. non si è accontentato di prosciugargli il conto, ma gli ha addirittura rubato l’identità su eBay per compiere truffe a suo nome. Il malcapitato è corso subito ai ripari, chiedendo il gratuito patrocinio con l’intenzione di sporgere una controdenuncia.

 

Leonardo DI Caprio

Golden Globes 2014: ecco tutti i vincitori

Asi: entro due o tre anni nello spazio con navicelle private