in ,

Potenza: 13enne uccide la nonna con un colpo di fucile, tragedia a Teana

Potenza: un ragazzino di 13 anni ha ucciso la nonna con un colpo di pistola. La tranquillità di Teana, paesino di 600 abitanti della provincia di Potenza, in Basilicata, situato all’interno del Parco nazionale del Pollino, è stata letteralmente sconvolta.

Si apprende in questi minuti che il giovane avrebbe ucciso la nonna di 67 anni con un proiettile partito accidentalmente dal fucile che stava maneggiando da pochi istanti. Al momento la ricostruzione dei fatti è ancora frammentaria, tuttavia le prime indiscrezioni emerse raccontano che il 13enne al momento della tragedia aveva in pugno l’arma, che pare il padre avesse appena riportato a casa dopo una battuta di caccia.

Potrebbe interessarti anche —> Bimba molestata a Milano: bloccati due sospetti dopo diffusione video Polizia

Forse per gioco, forse per curiosità, sta di fatto che in pochi attimi il minore maneggiando il fucile avrebbe fatto partire accidentalmente il colpo, ferendo mortalmente la donna che si trovava in casa accanto a lui. I carabinieri e la Scientifica giunti sul posto stanno effettuando tutti gli accertamenti del caso, nell’intento di ricostruire con esattezza l’effettiva dinamica dei fatti. Sul posto sono giunti i carabinieri della compagnia di Senise e i sanitari del 118, che non hanno potuto far altro che constatare il decesso della nonna del 13enne. Presente anche il medico legale per tutti gli accertamenti necessari.

—> TUTTE LE NEWS CON URBANPOST: TIENITI SEMPRE AGGIORNATO

Le indagini sono a carico dei carabinieri della stazione locale e del Comando provinciale di Potenza. Sequestrato il fucile da cui sarebbe partito il colpo accidentale, di proprietà del padre del minore e legalmente detenuto. L’inchiesta è coordinata dal pm di Lagonegro, Rossella Colella, ma si è appreso che sarà aperto anche un fascicolo dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Potenza, in quanto coinvolto nella vicenda un minorenne.

La salma della donna – la nonna 67enne del ragazzino – è stata trasferita nell’ospedale di Lagonegro, dove un medico legale dell’Azienda sanitaria di Potenza ha già effettuato una prima ispezione cadaverica, in attesa delle ulteriori decisioni dell’autorità giudiziaria che probabilmente disporrà l’esame autoptico sul corpo per fare maggiore chiarezza sulle cause della morte della donna.

Replica il collegio 2

Replica Il Collegio 2 seconda puntata: ecco dove vedere il video integrale

Spesometro 2017 proroga: 16 ottobre data ultima? Sindacati sul piede di guerra