in

Potenza, donna incinta muore a 37 anni insieme al bimbo che ha in grembo

La gravidanza è un periodo per la donna davvero particolare. Si sa, in quei nove mesi può succedere di tutto. La futura mamma si sente forte e coraggiosa, ma il suo corpo è esposto a pericoli che neanche ci si immagina. Una storia drammatica e purtroppo senza lieto fine arriva da Potenza, dove una donna incinta è morta a 37 anni insieme al bimbo nel suo grembo. Sandra Masino, dopo aver accusato forti dolori addominali, è deceduta presso l’ospedale San Carlo. Una tragedia che ha gettato nel più totale sconforto la sua famiglia e l’intera comunità. Al momento sono in corso tutte le dovute indagini per capire quanto accaduto.

Leggi anche –> Chi sono i vigili del fuoco morti nell’esplosione della cascina ad Alessandria

Potenza, donna incinta muore a 37 anni

Nella giornata di ieri, 4 Novembre 2019, una donna incinta di 37 anni, Sandra Masino, si è recata presso l’ospedale di San Carlo a Potenza poiché accusava forti dolori al basso ventre. Appena ricoverata i medici dell’ospedale sono intervenuti immediatamente. Dopo i primi accertamenti, il feto è stato dichiarato morto mentre Sandra era in emorragia. Improvvisamente qualcosa è andato storto e poco dopo il ricovero in rianimazione la donna è morta. Al momento la Procura della Repubblica di Potenza ha disposto l’autopsia sul corpo della giovane per fare luce sulle cause del decesso. La morte improvvisa di Sandra ha gettato nello sconforto suo marito Giovanni e il figlio Andrea. Anche tutta la comunità di Villa d’Agri, frazione di Marsicovetere, alla quale apparteneva la donna, è rimasta completamente sotto choc.

Lutto cittadino il giorno dei funerali

Il sindaco di Marsicovetere, Marzo Zipparri, ha dichiarato lutto cittadino per la giornata in cui si svolgerà il funerale di Sandra. Le parole del primo cittadino, come riportato da Fanpage, sono state: «L’Amministrazione Comunale di Marsicovetere a nome dell’intera comunità, intende partecipare alla tragica scomparsa di Sandra e del figlio, interpretando i sentimenti di un dolore profondo e manifestando la vicinanza alla famiglia colpita da una così drammatica perdita. Pertanto viene proclamato il lutto cittadino per la giornata del 5 novembre 2019. Un forte abbraccio a Giovanni e al piccolo Andrea.» Molti messaggi sono arrivati da parenti e amici, che si sono stretti in un grosso abbraccio intorno ai famiglia della giovane donna incinta morta a 37 anni insieme al suo bambino in grembo.

Leggi anche –> Strage di Erba, Azouz Marzouk indagato per aver calunniato Rosa e Olindo: rischia il processo

Ultimi sondaggi elettorali, Index Research: percentuali dei partiti al 5 novembre

Daniela Ferolla Instagram: scollatura senza fine, abito chic e décolleté notevole (FOTO)