in ,

Pranzo di Natale 2015 in Brianza: le proposte della tradizione

Molto spesso capita che nei ristoranti, soprattutto sotto le feste, si spenda molto ma non si mangi bene come accade normalmente durante l’anno, quando l’atmosfera è più tranquilla. Perché correre il rischio, proprio a Natale? Per imitare un pranzo pensato ad hoc rifacendosi sulla tradizione della Brianza, ecco un menù tipico, dall’antipasto al dolce.

In Brianza, a Natale, si aprono le danze con un tipico tagliere di salumi e la classica insalata russa. Come a Milano, anche in Brianza il risotto è un  must. Come primo, la tradizione propone, dunque, un buon risotto al radicchio, reso moderno da un ingrediente speciale, l’aceto balsamico che si sposa alla perfezione con il sapore amaro del radicchio. Si passa al secondo, rigorosamente a base di carne: cosciotto di maiale con patate o, in alternativa, cappone ripieno con mostarda.

Infine, per concludere come da tradizione della Brianza, non può mancare il Pantramvai, dolce tipico riscoperto dai brianzoli da poco. Si tratta di un pane dolce con le uvette che, per molti versi, può essere paragonato al dolce natalizio per antonomasia, il panettone. Interessante l’origine del nome: il Pantramvai, infatti, nasce dalla tipica usanza dei pendolari di assaporarne una fetta in attesa del tram.

Image credit: La spesa in famiglia

omicidio pordenone news

Omicidio Pordenone: fidanzata Ruotolo indagata anche per istigazione

carol trailer italiano

Film Gennaio 2016, Carol [trailer]: ecco il film con più nomination ai Golden Globes