in ,

Pranzo di Natale 2016 in Abruzzo: le ricette della tradizione per cucinare i caggionetti

Pranzo di Natale 2016 in Abruzzo: ecco cosa si mangia

Per il pranzo di Natale 2016 in Abruzzo, secondo le ricette della tradizione, in tavola si dovrà servire il brodo con le crespelle, il brodo di cardone, il timballo di scrippelle,  o anche il semplice timballo, spaghetti alla chitarra con pesce o pallottine, tacchinella alla canzanese, pesce fritto e dolci a volontà fra cui: il parrozzo, i caggionetti e i bocconotti. Questo quantomeno per quanto riguarda il pranzo del 25 dicembre. Ovviamente le ricette variano da città a città, ma in generale, in tutta la Regione, non possono di certo mancare questi piatti. Nel Cenone del 24 dicembre, invece, così come tradizione vuole, è il pesce a farla da padrone e i piatti sono tutti cucinati con ingredienti poveri. In tutto l’Abruzzo a fare da protagonista è il baccalà, un pesce povero e disponibile anche nelle aree interne, quelle collinari e montuose, che può essere presentato in tantissimo modi: fritto, al sugo con i peperoni e le olive, al forno con le patate oppure in umido. Sempre per il 24 dicembre ed il classico Cenone è bene che in tavola non manchino nemmeno le verze con i fagioli e la pasta con il tonno al pomodoro. Nelle zone intorno  all’Aquila, infine, vi sono sette diverse portate che prendono il nome di “sette minestre” fatte con i legumi di stagione e le verdure dell’orto ovvero: ceci, lenticchie, cavoli fritti, ma anche baccalà, pasta con il tonno, il capitone e il riso in bianco.

=> Volete essere sempre aggiornati? Seguiteci sulla pagina Facebook URBAN DONNA!

Pranzo di Natale 2016 in Abruzzo: i dolci della tradizione

Si potrebbe stare a parlare ore e ore dei dolci abruzzesi che sono fra i piatti tradizionali per le Feste di Natale. Parrozzo, caggionetti e bocconotti non devono mai e poi mai mancare sulle tavole degli abitanti di questa bellissima Regione racchiusa fra mare e monti. Sia che si tengano per la fine del pasto, sia che si usino come stuzzichini da offrire ad amici e parenti per merenda, in ciascuna casa abruzzese non è Natale se mancano loro. A Pescara e dintorni è immancabile è il parrozzo, un dolce a base di farina gialla e mandorle che viene ricoperto di cioccolata. Una ricetta molto golosa che deve il suo nome al pan rozzo preparato dai contadini che venne nominata anche da D’Annunzio che scrisse: “È tante ‘bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè”  e che tradotto risulta come: “è tanto buono questo nuovo parrozzo che sembra una follia di San Cetteo“.  Fra i vari dolci ci sono anche dei panzerotti fritti o al forno ripieni di un impasto di ceci e frutta secca, i mostaccioli e scarponi, i taralli di marmellata e il mosto cotto.  Da una ricetta e l’altra però gli ingredienti maggiormente usati sono proprio il mosto e la farina di castagne.

Pranzo di Natale 2016 in Abruzzo: la ricetta dei caggionetti

Fra tutti i dolci sopra menzionati ecco la ricetta dei caggionetti fritti con ripieno di marmellata di uva nera, una ricetta dolce semplice e sicuramente da sperimentare. Ingredienti per i caggionetti: farina 00, 1 uovo ogni 100 grammi di farina, un pugnetto di zucchero, olio quanto basta. L’impasto lo si prepara lavorando con cura gli ingredienti per amalgamare bene tutti gli ingredienti e poi lo si fa riposare coperto in luogo asciutto prima di lavorarlo di nuovo e passare a stendere la sfoglia che dovrà risultare veramente veramente sottile. Ingredienti per il ripieno:  marmellata d’uva nera, noci tritate, mandorle dolci lesse e triturate fini, mosto cotto, cacao amaro in polvere. Mescolati ed amalgamati al meglio questi ingredienti si potrà procedere a preparare i caggionetti. Basterà tagliare la sfoglia in strisce, porre un cucchiaio di impasto al centro ogni dieci centimetri e ripiegare la sfoglia tagliando i caggionetti con una rotella dentata, simile a quella con cui si tagliano i tortellini. Oppure si potrà tagliare la sfoglia rotonda con un coppa – pasta. I caggionetti andranno infine fritti in olio di oliva bollente e spolverati con zucchero a velo e cannella.

Viaggio di coppia, le mete più gettonate

BELEN RODRICUEZ TRA STEFANO DE MARTINO E ANDREA IANNONE

Belen Rodriguez e Iannone: che fine ha fatto Andrea? Ecco le ultimissime