in ,

Premier League, Leicester campione: 5 motivi per cui i Foxes devono vincere il campionato

Dopo il passo fasso del Totthenam all’Anfield contro il Liverpool, il Leicester sfrutta l’occasione vincendo per 1-0 in casa contro il Southampton grazie ad una rete del capitano Wes Morgan. Claudio Ranieri e i suoi continuano a volare in Premier League e adesso vanno a più sette dalla seconda in classifica, avvicinandosi sempre di più al sogno vittoria. La redazione di UrbanPost ha trovato 5 motivi per cui i Foxes devono vincere il campionato.

  1. Perchè ormai è il sogno di tutti: tifosi del Leicester e non, amanti della Premier League e non, anche quelli che non amano il calcio si stanno appassionando incredibilmente a questa storia, anzi, più che storia, questo sogno. Il Leicester deve vincere la Premier League perchè ormai tutti stanno spingendo i Foxes partita dopo partita alla conquista di questo incredibile traguardo.
  2. Perchè il cuore trionferà sul denaro: alla vigilia dell’inizio del campionato, il Manchester City di Pellegrini era la favorita numero uno perchè aveva speso tantissimi soldi nella campagna acquisti estivi ed ora si trova nettamente fuori dalla lotta per la conquista della Premier League. Il Leicester sta dimostrando che il cuore, l’anima e il sudore possono vincere sui soldi degli sceicchi e gli ingaggi ultramilionari.
  3. Per Claudio Ranieri: oltre ad essere un italiano, sta confermando il suo status di allenatore più sottovalutato del mondo. In Italia non ha mai raggiunto risultati eccelsi, ma nei campionati stranieri ha sbagliato poche volte, forse mai. Dopo la favola con il Valencia, adesso quella ancora più bella con il Leicester. Claudio orgoglio italiano.
  4. Per tutti i componeti della squadra: questo campionato non sarà solo di Vardy, fino a qualche tempo fa impiegato in una fabbrica, non sarà solo di Mahrez, da sempre rilegato nella serie b francese, o di Ulloa, talento argentino mai esploso. Questo campionato sarà di Schmeichel, Drinkwater e Simpson, ennesimi talenti nati, cresciuti e poi espatriati da Manchester, il primo sponda City, gli altri United, sarà di Morgan, il muro giamaicano di 182 centimetri, di Huth, l’altro pezzo di muro tedesco, di Okazaki, ma soprattutto di Kanté, il preferito di Ranieri perchè corre e lotta per novanta minuti senza mai fermarsi.
  5. Perchè in Premier League ci sono state tantissime storie belle, ma mai come questa. Il Leicester vede all’orizzonte il primo scudetto della sua storia. Una squadra nata dal nulla, lo scorso anno a rischio retrocessione, poi messa a posto da un italiano, che ormai in Inghilterra tutti amano.

Written by Vincenzo Mele

Nato a Napoli il 13 Agosto 1996, si è diplomato al Liceo Classico Adolfo Pansini, in Napoli. Attualmente frequenta la facoltà di Lettere moderne all'Università Federico II di Napoli. Giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei giornalisti della Campania. Si occupa di sport, tv e gossip.

Usa sparatoria ristorante

Concorso Polizia municipale a Genova 2016: bando, requisiti e scadenze

Formula 1 GP Austria Vettel

Formula 1 2016, Ferrari con incognita affidabilità: si valuta la situazione