in ,

Premio Pulitzer 2014: ecco i vincitori

Anche quest’anno diciannove personalità di spicco del mondo dell’informazione si sono riunite per assegnare i prestigiosi riconoscimenti del Premio Pulitzer.

Attentato Boston 15 aprile

Tra i vincitori annunciati il 14 aprile 2014 a New York, spicca Eli Saslow del Washington Post, che ha fatto luce sulla povertà diffusa in cui versano gli Stati Uniti conducendo un’indagine sulla diffusione dei buoni pasto nel paese in seguito alla recessione.

Il premio di pubblica utilità – l’unico a conquistarsi la medaglia d’oro – è stato assegnato all’inchiesta sui programmi di sorveglianza della National Security Agency condotta dalle redazioni del Washington Post e del Guardian.

La squadra del Boston Globe, che ha documentato le esplosioni avvenute il 15 aprile 2013 in occasione della maratona di Boston, si è aggiudicato il premio della categoria “Breaking news”.

L’inchiesta migliore è quella condotta da Chris Hamby del Center for public integrity, capace di svelare una truffa dove avvocati e medici negavano il risarcimento che per legge avrebbero dovuto corrispondere a minatori affetti da malattie polmonari contratte sul luogo di lavoro.

La situazione degli homeless e quella di Tampa sono al centro dei reportage realizzati da Will Hobson e Michael La Forgia del Tampa Bay Times, premiati nella sezione del giornalismo locale.

Il premio del Giornalismo nazionale è andato a  David Philipps di The Gazette per la riflessione sulla condizione dei veterani di guerra, mentre quello di giornalismo internazionale a Jason Szep e Andrew R.C. Marshall della redazione di Reuters per la persecuzione a danno di una minoranza birmana.

Stephen Henderson del Detroit Free Press è stato premiato per la sua indagine sulla crisi economica a Detroit.

Nell’ambito della fotografia, sono due i nomi di spicco: Tyler Hicks del New York Times per le immagini scattate durante gli attentati nel centro commerciale di Nairobi, in Kenya, e Josh Haner, sempre del New York Times, che con il suo reportage ha documentato la riabilitazione di Jeff Bauman, il ragazzo che ha perso entrambe gli arti inferiori in occasione degli attacchi alla maratona di Boston.

(fonte: l’Internazionale; l’immagine principale è stata scattata da John Haner e ritrae Jeff Bauman, vittima delle esplosioni della maratona di Boston)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Fioriscono i fotomontaggi su Silvio Berlusconi affidato ai servizi sociali

La Gabbia facebook

“La Gabbia” 16 aprile: ritorna al mercoledì il patto Renzi-Berlusconi e le nomine del Premier