in ,

Premio Strega 2013: vince Walter Siti con “Resistere non serve a niente”

Walter Siti, con il romanzo “Resistere non serve a niente” (Rizzoli) ha vinto, anzi stravinto (165 voti) il Premio Strega 2013. AL secondo posto Alessandro Perissinotto con “Le colpe dei padri” (Piemme) e 78 voti, solo uno in più di Paolo Di Paolo con “Mandami tanta vita” (Feltrinelli). Il seggio è stato presieduto da Alessandro Piperno, vincitore della scorsa edizione del premio.

Grande festeggiamento per il vincitore che, dopo aver bevuto dalla bottiglia del Premio Strega come da tradizione, ha dichiarato: “Non dedico il premio a nessuno in particolare. Ci sono persone a cui tengo e spero il libro sia stato scritto per loro. Mi ero dato perdente da ieri, è una bella tattica per restare tranquillo. Un esercizio zen. Tutto quello che veniva era in più. Ho pregato fin dall’inizio il mio editore di non informarmi e di tenermi fuori dai meccanismi del premio perché mi rendeva ansioso“.
Siti ha ricevuto (oltre alla bottiglia del Liquore Strega) un assegno di cinquemila euro grazie al suo romanzo, che ha come protagonista un giocoliere della finanza: “Ho fatto una scommessa. Ho pensato un personaggio che fa cose molte brutte ma ho cercato di renderlo simpatico”. Lo scrittore modenese ha conquistato la 67^ edizione del premio che ha riservato anche qualche polemica, come quella partita da Dacia Maraini: “Non mi è piaciuta la presenza della Tv, mi piaceva quando il premio era più semplice e casalingo. Comunque vengo a vedere alcuni amici e a votare“.

Anticipazioni Centovetrine venerdì 5 luglio: Laura e Sebastian sposi a Las Vegas

I Morcheeba in concerto a Torino (recensione)