in ,

Presidente Figc, 9 club di serie A: “Tavecchio e Albertini si ritirino”

La corsa per l’elezione al presidente della FIGC si scalda e il fronte della Serie A si spacca ulteriormente. 9 club, infatti sono pronti a non votare né Carlo Tavecchio, né Demetrio Albertini. Le squadre sono: Juventus, Roma, Sampdoria, Fiorentina, Cesena, Cagliari, Empoli, Sassuolo e Torino. E proprio il presidente dei granata, Urbano Cairo, fa sapere che si sono almeno altre tre squadre pronte a firmare un documento nel quale si legge questo.

presidente FIGC

Non voteranno nessuno dei due candidati perchè “per riformare il calcio italiano serve un largo consenso che ora non c’è. Tavecchio e Albertini ne prendano atto e si ritirino”. L’opinione pubblica è tutta contro Carlo Tavecchio, reo di frasi razziste e discriminatorie, oltre di essere l’uomo del “calcio vecchio”. Lui, però, dichiara all’Ansa che “Non cambia la sostanza del mio impegno, la stragrande maggioranza delle società sostiene la mia candidatura di servizio e il mio programma di rinnovamento del calcio italiano”.

Ma nemmeno Albertini, con l’avvicinarsi delle elezioni di lunedì 11 agosto, sta perdendo consensi. In ogni caso, anche l’ex centrocampista del Milan non ha intenzione di ritirarsi dalla corsa: “Credo che il primo a dover prendere atto della nuova situazione sia Carlo Tavecchio: per me è doveroso fare delle considerazioni con le componenti che appoggiano la mia candidatura ma così, in questo momento, non ci sono le condizioni per un ritiro”. Ricordiamo, però, che l’elezione del presidente della FIGC passa attraverso i voti di 4 leghe (Serie A, Serie B, Lega Pro e Lega Nazionale Dilettanti), dell’Associazione dei calciatori, di quella degli allenatori e di quella degli Arbitri. Intanto son 278 i voti, e per ora la maggioranza sembra ancora favorevole a Carlo Tavecchio.

il colore occhi rivela il carattere delle persone

Il colore degli occhi svela il carattere di una persona: ecco i profili

Europa League

Sorteggi Europa League: Inter e Torino teste di serie, ecco le possibili avversarie