in

Prezzi dei carburanti ancora in crescita

Benzina sempre più cara nelle ultime due settimane, con i prezzi dei carburanti in crescita su tutto il territorio nazionale. Nelle ultime ore c’è stata un’inversione di tendenza e i prezzi hanno ricominciato a scendere (di circa un centesimo), ma i listini alla pompa restano comunque troppo cari per le tasche delle famiglie e delle imprese.

La media nazionale si assesta intorno a 1,884 euro al litro per la benzina, e il conseguente l’aggravio sulla spesa alimentare è già costato quasi duecento euro a famiglia, visto che trasporto e logistica incidono sul prezzo finale dei prodotti agroalimentari per circa il quaranta per cento. I prezzi hanno subito una leggera contrazione, con punte che arrivano a 1,933 euro/litro per la benzina, 1,805 per il diesel e 0,812 per il gpl.

Per la verde la media nazionale è di 1,881 euro/litro, per il diesel di 1,779 e per il gpl siamo a 0,842. La Confederazione Italiana Agricoltori ha fatto sapere che occorrono urgentemente delle misure strutturali, e la questione del “caro-carburante” deve assolutamente diventare uno dei temi centrali dell’agenda del nuovo governo, con le ipotesi dell’introduzione del meccanismo dell’accisa mobile e l’azzeramento della tassazione sul gasolio agricolo.

Seguici sul nostro canale Telegram

Casalesi: arrestato Salvatore Santoro, braccio destro del boss Setola

Napoli, Flash Mob per Città della Scienza: su Facebook è mobilitazione