in ,

Prima casa 2016: agevolazioni e requisiti

Dall’1 gennaio, con la legge di Stabilità 2016, è giunta una nuova agevolazione nei confronti della prima casa: scopriamo insieme di che cosa si tratta. Il contribuente che decide di optare per la nuova agevolazione “prima casa”, ma non può farlo perché si ritrova ad avere una titolarità che glielo impedisca, potrà comunque richiedere l’acquisto agevolato con l’unica clausola che dovrà dismettere la titolarità impediente entro un anno. Fino al 31 dicembre 2015 doveva, invece, farlo nel momento stesso. Ecco con ordine quali sono i presupposti per poter richiedere le agevolazioni “prima casa”.

Prima di tutto, chi compra la casa non deve risultare essere il titolare di un’altra casa, escludendo anche qualsiasi possesso di quota, uso, abitazione, nuda proprietà, usufrutto, e il relativo coniuge non deve aver usufruito di un’agevolazione prima casa.

Dopodiché, non deve nemmeno risultare essere il titolare di un’altra casa nello stesso comune dove vorrà procedere con l’acquisto dell’abitazione, sempre esclusa la comunione con il coniuge dei diritti di proprietà.

Carnevale di Torino 2016

Carnevale a Torino e provincia 2016: gli eventi più belli e le sfilate da non perdere

Chi l'ha visto?

Chi l’ha visto? anticipazioni 27 gennaio 2016: Isabella Noventa e Giulia di Sabatino