in ,

Prima Scala 2015 ultime notizie: Milano ‘blindata’ per il grande evento

È una Milano blindata quella che si prepara ad accogliere questa sera la Prima alla Scala della Giovanna d’Arco di Verdi, diretta da Riccardo Chailly. Un evento molto atteso, che non si verificava da 150 anni, e per il quale stasera è attesa anche la partecipazione del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Tutta l’area antistante il teatro sarà transennata e presidiata dalle forze dell’ordine. Saranno infatti 750 gli uomini in campo per garantire la massima sicurezza in occasione dell’evento cultural-mondano dell’inverno milanese. L’allarme sicurezza per rischi attentati terroristici si è oltremodo intensificato dopo la segnalazione dell’Fbi, che aveva indicato, cinque giorni dopo le stragi di Parigi del 13 novembre, il Colosseo, il teatro e il Duomo di Milano tra i possibili obiettivi dell’Isis.

Ciò ha portato il sindaco Pisapia a decidere la intensificazione delle misure di sicurezza: l’apertura delle porte stasera sarà anticipata di mezz’ora, così da facilitare i controlli all’ingresso degli uomini della polizia muniti di metal detector. Numerosi cecchini ‘invisibili’ saranno appostati sui palazzi che si affacciano su piazza della Scala, presenti davanti al Teatro anche le unità antiterrorismo, oltre a polizia e carabinieri in tenuta anti sommossa al fine di evitare le preannunciate contestazioni dei sindacati, di gruppi di lavoratori e degli immancabili antagonisti.

“Se non fossi preoccupato sarei un irresponsabile, posso dire però che tutto quello che si doveva fare è stato fatto. Dico ai milanesi e ai turisti state tranquilli che tutto è pronto e vedranno una bellissima Prima della Scala”, così il sindaco, Giuliano Pisapia.

Milano teatro La Scala – Immage credit: Shutterstock

Calciomercato Inter Cina

Calciomercato Juventus News: Guarin torna in ballo?

loris stival news

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 7 dicembre: Loris Stival, l’autopsia smentisce Veronica Panarello