in ,

Primarie Usa 2016: in New Hampshire vincono Trump e Sanders

Dopo i risultati dell’Iowa, anche il New Hampshire è andato al voto per le primarie Usa 2016. Il piccolo stato del Nord ha scelto i suoi vincitori: il miliardario Trump per i Repubblicani e Bernie Sanders per i Democratici. Due vittorie ampiamente annunciate. I sondaggi li mostravano in testa entrambi con un buon margine sugli avversari. Il 74enne senatore Democratico ha battuto la Clinton con il 60% dei voti totali. Trump invece ha ottenuto il 35,2%.

Ma le vere novità non sono come abbiamo detto nei trionfi, ma da chi è arrivato dietro. Ed ecco che il “Granite State” ci regala la sorpresa tanto aspettata. Eravamo abituati all’imprevedibilità del New Hampshire ed anche in questo caso non si è fatta attendere: crollo del pupillo Marco Rubio e risurrezione di Jeb Bush. Adesso si apre un nuovo fronte su quale candidato tra Rubio e Bush il Partito voglia veramente spalleggiare. Buone nuove anche sul fronte dei Repubblicani moderati, dietro a Trump finisce con il 24% dei voti John Kasich.

Mi congratulo con il senatore Sanders – ha detto invece la sconfitta Hillary Clintonma sono io che rappresento la vera svolta. So che ho molto lavoro da fare, e lavorerò più di ogni altro, lotterò per ogni voto. E alla fine vinceremo insieme la nomination e queste elezioni“. Parole forti, parole di una donna che ha paura di rivivere gli spettri delle primarie con Obama. Sanders dal canto suo fa spallucce e gasa il suo pubblico dicendo “Vinceremo in tutto il Paese, perchè la gente vuole il vero cambiamento“.

Programmi Tv stasera, 10 febbraio 2016: Festival di Sanremo e Gli Spietati

Mafia arresti in Puglia

Catania: maxi blitz antimafia, oltre 109 arresti