in

Primavera del Prosecco 2015 a Col San Martino: ecco il programma, tra vino e buon cibo

Voglia di percorrere qualche itinerario all’insegna dei sapori e del buon vino? Torna per il ventesimo anno consecutivo la Primavera del Prosecco 2015, la ghiotta rassegna enogastronomica che invaderà di degustazioni ed eventi le colline trevigiane.

Sono ben sedici le esposizioni enologiche che da marzo a giugno 2015 chiameranno a raccolta appassionati e buongustai, pronti ad abbinare al nettare di Bacco locale le eccellenze gastronomiche del territorio. Siete curiosi di conoscere il programma? Ecco il dettaglio degli appuntamenti di Col San Martino, il paese lungo il torrente Raboso che già da qualche giorno ospita la 59esima Mostra dedicata al Valdobbiadene.

Questa Mostra del Vino, nata per volere di alcuni amici che offrivano un bicchiere di vino alle persone che uscivano dalla cerimonia religiosa domenicale, è legata alla fama del Valdobbiadene DOCG, così apprezzato tanto da essere stato ribattezzato da qualcuno come “l’oro bianco”. Ricordate che avete tempo fino al 19 aprile 2015 per visitare la mostra di Col San Martino e tuffarvi in questo tripudio di sapori e odori: l’appuntamento è in Piazza Rovere 4 da lunedì a venerdì dalle 17:30 alle 24; il sabato dalle 14 alle 24; la domenica dalle 10 alle 24. Se non sapete dove andare per Pasqua, approfittatene per regalarvi una ghiotta gita fuori porta: anche il giorno di Pasqua e quello di Pasquetta, infatti, la mostra rimarrà aperta al pubblico dalle 10 alle 20.

Ma la Primavera del Prosecco non è solo una mostra: il programma prevede molte altre occasioni da non perdere, tra eventi correlati, itinerari alla scoperta della natura e abbinamenti enogastronomici. L’8 aprile vi attende una raffinata degustazione serale di vini francesi, anticipata e seguita da un gran numero di serate dedicate ai buongustai: solo per citarne alcune, martedì 31 marzo ci si ciberà di trippe, piatto orgogliosamente locale, venerdì 10 aprile sarà la volta della frittura di pesce, domenica 12 aprile il menù del pranzo contempla lo spiedo con la polenta, altra prelibatezza del territorio. Chi tra di voi vuole approfittarne per seguire un itinerario storico e naturalistico, percorra il Sentiero delle Vedette, che da Col San Martino conduce a Soligo in 45 minuti, permettendovi di apprezzare scorci panoramici unici sul fronte del Piave (il cammino è di difficoltà è media, ma ne varrà senz’altro la pena). State già pregustando il piacere di qualche gustoso piatto per rifocillarvi dopo la camminata? Considerate che a Col San Martino, al di là delle serate gastronomiche, potrete sempre trovare prodotti tipici da abbinare a un calice di Valdobbiadene, tra cui soppressa, formaggio di latteria e trippe alla Parmigiana.

Avete voglia di mettervi in gioco e vivere la Primavera del Prosecco a 360 gradi? Non perdete l’occasione di partecipare a uno dei concorsi – fotografico, gastronomico e giornalistico – che la rassegna propone: qui trovate tutte le informazioni utili. Ora non vi resta che prenotare una camera nelle vicinanze e scoprire i prossimi itinerari del vino sulle colline di Treviso: il programma si protrae fino a giugno.

(immagine tratta dalla pagina Facebook ufficiale)

 

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

i bambini e le canzoni mimate

Giochi per bambini: divertirsi con le canzoni mimate

Germania Italia diretta

Nazionale, Conte: “Abbiamo bisogno di crescere, ecco chi giocherà contro l’Inghilterra”