in

Problemi di concentrazione: ci pensa Mozart

Per chi ha problemi di concentrazione, secondo uno studio condotto dal Professor Nobuo Masataka della Kyoto University e dal dottor Leonard Perlovsky dell’Harvard University, i minuetti di Mozart sarebbero in grado di migliorare la concentrazione della mente ed aumentare anche le performance del cervello.

migliorare la concentrazione

I due ricercatori, infatti, hanno sottoposto a due gruppi composti da 25 persone ciascuno, uno formato da bambini di 8 e 9 anni e l’altro da adulti tra i 65 e i 75 anni, il Test di Stroop. Sono state mostrate delle parole che indicavano dei colori, tutte trascritte con un colore diverso da quello espresso. Ad esempio la parola verde è stata scritta in giallo. Ai due gruppi è stato chiesto, poi,  di leggere la parola nella maniera corretta, senza farsi influenzare dal colore utilizzato per scriverla.

Il test è stato ripetuto per tre volte: la prima con la musica di Mozart in sottofondo, la seconda con una versione modificata della sinfonia in modo da renderla fastidiosa, la terza in completo silenzio. I gruppi sono riusciti a rispondere in modo quasi del tutto corretto nella fase del test accompagnato dalla sinfonia senza modifiche. Mozart, nei momenti di concentrazione, aiuta.

vacanze estate

Vacanze 2014: tra i mercati più turistici

I rimedi della nonna vincono sui farmaci