in ,

Processo Ruby bis: la Corte d’appello di Milano condanna Emilio Fede, Nicole Minetti e Lele Mora

I giudici della terza sezione della Corte d’appello di Milano hanno condannato Emilio Fede, Nicole Minetti e Lele Mora, rispettivamente, a 4 anni e 10 mesi, 3 anni e 6 anni e un mese nel processo Ruby. Una evidente riduzione di pena, quindi, rispetto alla sentenza di primo grado, che condannò l’ex direttore del Tg4 e l’ex agente dei vip a 7 anni di reclusione, e l’ex consigliera regionale lombarda del Pdl a 5 anni.

Gli imputati erano accusati di avere ‘reclutato’ le ragazze da portare alle cene nella casa di Arcore di Silvio Berlusconi, tra cui anche la minorenne Kharima el Mahroug, alias Ruby. Non è valsa quindi la ‘scusante’ della non consapevolezza della minore età della ragazza – valevole, invece, per Silvio Berlsconi, assolto nel processo principale – da parte di Fede e Mora, i quali dagli atti del processo sono risultati perfettamente consapevoli del dettaglio anagrafico riguardante la giovane marocchina.

Pomeriggio 5 caso Elena Ceste

Pomeriggio 5, anticipazioni 13 novembre: Elena Ceste, uno dei figli allontanato dalla parrocchia

UeD Trono Over Elga e Samuel

Uomini e Donne over: Samuel insiste con Barbara, Elga ha da ridire