in

Progetto MappiNa, partito il crowdfunding su WeDo

E’ partito il crowdfunding per MappiNa, la piattaforma che permette a chiunque di georeferenziare foto, suoni, video e testi e partecipare alla costruzione di una moltitudine di mappe fondate sulla cultura urbana e sulla sostenibilità ambientale. MappiNa è nata a Napoli dall’idea dell’urbanista Ilaria Vitellio ed è stata lanciata da poco anche a Milano, Roma e Venezia-Mestre. Nella lingua parlata di molte regioni d’Italia, “mappina” vuol dire canovaccio, strofinaccio per cucina, pezzo di stoffa e questa piattaforma vuole essere una specie di mappa usata e vissuta.

L’obiettivo è di comporre, attraverso l’esperienza quotidiana di tutti, una mappa che sia una specie di narrazione collettiva, che dia un diverso punto di vista rispetto alle solite guide e rappresenti un’ occasione per sperimentare modi alternativi di attraversare e di trasformare la città. MappiNa offre una esperienza turistica community-based, geolocalizzando servizi per chi promuove la cultura e per le attività commerciali, informando sui patrimoni abbandonati, sollecitandone così il riuso. 

Street art, giochi in strada, uso degli spazi urbani, arredi delle vie autoprodotti, eventi, sono solo alcuni degli aspetti che possono contribuire a rendere più comoda  e vivibile la città e che rientrano di diritto nella piattaforma MappiNa.

Il progetto partito da Napoli è stato accolto nella piattaforma di crowdfunding WeDo promossa Telecom Italia. WeDo ha l’obiettivo di promuovere e finanziare i progetti innovativi che producano valore sociale per la collettività.  L’obiettivo del crowdfunding è raccogliere un finanziamento di 30mila euro in tre mesi per rifare la piattaforma e sviluppare le applicazioni iOS e Android, implementare la georeferenziazione del patrimonio pubblico dismesso, promuovere alcuni workshop legati agli Open Labs (laboratori offline nei quali si articola MappiNa) ed espandere il piano ad altre città. Telecom Italia finanzia il 25% dei 30.000 richiesti da MappiNa, bisogna così raggiungere 22.500 euro in 90 giorni

 

Caso Elena Ceste ultime news

Elena Ceste, l’appello del marito Michele dal carcere: “Fatemi vedere i miei figli”

Michele Buoninconti carcere

Pomeriggio 5 anticipazioni puntata 16 aprile: il marito di Elena vuole i suoi figli