in ,

Progettualità fotografica parte 1: generare un’idea

Iniziamo oggi un breve viaggio nella progettualità fotografica al fine di conoscere i primi rudimentali strumenti per partire da un’idea, metterla in pratica e realizzare una o più immagini a tema e coerenti con il progetto/idea.

Esistono delle tecniche che stimolano la nascita di nuove idee. Occorre coltivare la creatività ed il pensiero laterale. Essere informati è un buon punto di partenza: leggere libri, guardare film, frequentare mostre, navigare in internet. Rompere la routine: cambiare strada per andare al lavoro oppure il bar dove si fa colazione, modificare orari ed abitudini rende la mente più ricettiva verso gli stimoli esterni e feconda nel partorire idee. Molto utile è tenere un diario dove appuntarsi ogni idea, anche se sembra banale mai autocensurarsi. Magari quest’idea non servirà oggi, ma potrebbe venire utile in futuro. Va poi tenuto a mente che mischiare tra di loro le idee porta a risultati inaspettati e spesso strabilianti.

Delle volte capita di avere una mezza idea e non riuscire a svilupparla. Può essere utile fare un mini brainstorming: appuntate qualsiasi concetto vi passa per la mente, anche i più assurdi. Fatto ciò riposatevi e dedicatevi ad altro, la mente inconscia lavorerà per voi e molto probabilmente quando tornerete sull’argomento avrete già la soluzione. Se così non fosse affrontate il problema da un altro punto di vista, provate a pensare al contrario, accostate soluzioni improbabili anche se sono molto lontane tra loro. Siate un poco folli e non abbiate timore di sbagliare, alla fine l’idea “perfetta” verrà a galla.

Salerno bombola di gas esplosione

Roma, crollano 3 piani palazzo: strage scongiurata grazie a segnalazione inquilina

Stefania Giannini piattaforma per docenti "INDIRE"

Concorso Scuola 2016 novità: quando uscirà il bando e come cambiano le classi di concorso