in ,

Prometteva sblocco pensioni d’invalidità spacciandosi per avvocato: denunciato

Si spacciava per avvocato, a suo dire operante per l’Inps, e prometteva lo sblocco delle pensioni di invalidità: un 38enne piemontese con diversi precedenti avrebbe truffato in questo modo più di quaranta persone (ma il numero sarebbe destinato a crescere) residenti tra Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Piemonte e Puglia. Ad accertarne l’attività illecita i carabinieri di Settimo Torinese, che hanno avviato le indagini a seguito delle denunce di alcuni truffati.

L’uomo avrebbe fatto credere alle proprie vittime che avevano in atto dei contenziosi per il riconoscimento dell’invalidità civile, di aver vinto le cause pendenti nel loro interesse, facendosi pagare ogni volta tra i 1000 e i 3000 euro. L’uomo si faceva versare le somme dovute con vaglia postali on line che avevano come destinatario il suo vero nome.

L’ultimo vaglia riscosso (2500 euro) ai danni di una donna abitante a Tortoreto, risalirebbe al 12 dicembre scorso, quando l’uomo è stato fermato. Le indagini in corso sono finalizzate anche a rintracciare il complice che gli avrebbe fornito i dati delle vittime, probabilmente attingendole dal database dell’Inps.

davide stival parte civile

Davide Stival, il padre del piccolo Loris, si costituirà parte civile nel processo

Facebook novità in arrivo

Facebook novità in arrivo: Al, l’assistente virtuale che dice stop alle foto imbarazzanti