in

Proposta di legge shock: multe a chi si masturba senza scopo riproduttivo

Una proposta di legge alquanto strana e bizzarra quella della deputata texana Jessica Farrar, del partito democratico statunitense. Agli uomini che si masturbato senza scopo riproduttivo dovrebbero essere applicate forti sanzioni economiche, multe salatissime. Inoltre, per poter accedere a vasectomia, colonscopia oppure ottenere il viagra, dovranno attendere tempi lunghissimi e il consenso di un medico.

Quella di Jessica Farrar, però, è solo una provocazione. Il titolo stesso della proposta di legge, Man’s right to know Act, è una parodia di quello proposto tramite le ultime leggi del partito repubblicano di Donald Trump contro la pratica dell’aborto. Tra i vari punti della proposta di legge della Farrar ci sono anche programmi di astinenza totale e il registro di assistenza masturbatorio: “Va punita, con una multa di 100 dollari, ogni eiaculazione al di fuori di una vagina o di una banca del seme in quanto atto contro un bambino mai nato e delitto alla santità della vita“.

La vera proposta di legge repubblicana si chiama Woman’s right to know, e tra i diversi punti prevede anche l’obbligo di far ascoltare tramite sonogramma il battito cardiaco del feto, oltre a registrarlo e a descriverlo per 24 ore prima di asportarlo. La deputata texana Jessica Farrar ha spiegato così la sua proposta parodistica: “La mia è solo una provocazione, ma non c’è niente da ridere di fronte ai tentativi di uno stato di impedire alle donne il diritto di accesso ad una sanità sicura. I cittadini texani devono avere tutti pari diritti, indipendentemente dal sesso“.

MORTA 20ENNE A MILANO

Milano scontro mortale auto-moto: ragazza 20enne perde la vita, in gravi condizioni un ragazzo

Mivar a Samsung, “Venite a produrre qui”: il patron dell’azienda milanese offre gratis i suoi stabilimenti ai colossi asiatici