in

Prova costume 2013: come scegliere il costume da bagno adatto

Innanzitutto è fondamentale capire la propria fisicità, quali sono i punti di forza da valorizzare e quali, invece, le imperfezioni da correggere. Per le donne formose, con quale Kg in eccesso ma con un seno prospero e fiorente, è consigliato esaltare la propria femminilità con un bel balconcino che metta in risalto la scollatura. Se il problema è quello opposto, ovvero di un seno scarso, prediligere un triangolo o push up imbottito.costumi 2013

Per chi, invece, ha grasso in eccesso nelle zone di fianchi e girovita sono da evitare assolutamente modelli a coulotte o pantaloncino,oppure con accessori  quali anelli o catene laterali, i quali finirebbero per evidenziare le zone critiche: preferire uno slip più semplice e classico, anche regolabile lateralmente. Per le donne che hanno accumuli adiposi sul ventre, con una pancia piuttosto pronunciata, è preferibile che scelgano il costume intero, spostando l’attenzione sul decollete o sulla schiena. Inoltre se siete proporzionate ma minute evitate i costumi a fascia e le coulotte che spezzano le linee, ideali sono i bikini essenziali, meglio ancora se leggermente sgambati.

Un consiglio valido per tutte è quello di giocare con i colori: le tinte uniche slanciano, le fantasie, soprattutto quelle chiare o geometriche, riempiono; ma ciò che renderà unico il vostro look in spiaggia, oltre il costume e una bella abbronzatura, sarà anche un gran bel sorriso. Sentitevi libere di godere del sole, del mare e dell’estate senza essere ossessionate dalla fisicità.

 

Written by Emanuela Abate

Nata ad Avellino, studentessa di Giurisprudenza all'Università di Salerno. Diplomata in danza classica, si interessa di tecnologia, scienze, moda e questioni economico-sociali.
Grande appassionata di basket, amante dello sport ed interessata ai Social Network.

Keisuke Honda come Holly e Benji, fantastico gol su punizione (video)

Polpette vegetali di patate e ricotta: ricetta con foto