in

Psg: Marquinhos ha contratto l’epatite e non è andato in Svezia

Il giovane difensore brasiliano Marcos Aoás Corrêa detto Marquinhos, nuovo acquisto del Psg, ha contratto l’epatite e per questo non è partito, con la squadra, destinazione Svezia. Uno choc per il club francese, che da poco e per 35 milioni di euro, l’ha acquistato dalla Roma. Ma lo staff medico ha deciso di farlo rimanere a Parigi perché l’epatite contratta è molto contagiosa. Marquinhos

Da quello che trapela dalla Francia sembra che il medico sociale del Psg, Eric Rolland, una volta individuata l’epatite, abbia consigliato i dirigenti del club di non procedere all’acquisto del giocatore che però era già stato appianato nei dettagli. Pochi giorni prima della sua cessione al Psg, Marquinhos aveva già la febbre alta, forse provocata proprio dall’epatite e questo avrebbe impedito al giocatore l’inizio della preparazione e il pre-ritiro a Trigoria e la partenza per il soggiorno in montagna a Brunico.

Qualche giorno fa era stato reso noto, dai dirigenti del Psg che Marquinhos, per tutta una serie di problemi non specificati,  non aveva superato al 100% le visite mediche ma solo al 95%. Sono stati proprio i test necessari, che si effettuano su ogni giocatore dopo l’acquisto, ad aver messo in pre-allarme l’intero staff medico del club che ha preferito mantenere il più assoluto riserbo su tutta la questione sostenendo che esami più specifici saranno fatti al difensore ventenne carioca e chiariranno, senz’altro, i suoi reali problemi.

 

 

Cinema in guerra contro il governo: NO al taglio del “tax credit”

Le foto di Mauro Ermanno Giovanardi e Sinfonico Honolulu in concerto, martedì 23 luglio 2013