in ,

Psichiatra di Aosta arrestato per violenza sessuale sui pazienti, truffa e peculato; filmati inquietanti

E’ finito in manette un medico psichiatra 63enne di Aosta, l’arresto è stato eseguito dal Gruppo della Guardia di Finanza di Aosta sulla base di un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Giudice per le indagini preliminari del tribunale.
A svolgete le indagini sono state le Fiamme Gialle che hanno portato il professionista a rispondere di accuse gravissime quali: violenza sessuale, truffa pluriaggravata, peculato e corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio.

Ad aggravare la posizione dello psichiatra ci sono i video realizzati dalle telecamere nascoste, poste dagli inquirenti negli ambulatori che hanno documentato violenze e abusi sessuali. L’uomo inizialmente aveva un approccio severo con i pazienti, per poi sciogliersi e costruire un contatto fisico nelle fasi successive. Si tratta di pazienti psichiatrici che erano stati affidati alle sue cure da parte del Servizio Sanitario Nazionale. Le accuse, però non si limitano alla sfera sessuale.

Il medico, secondo la finanza, avrebbe inoltre abusato della propria funzione consegnando ai pazienti farmaci ospedalieri nella sua disponibilità in ragione del suo servizio e in cambio di denaro; l’uomo avrebbe anche “spacciato” medicinali in cambio di somme di denaro. Le Fiamme Gialle lo accusano inoltre di “aver rilasciato certificati sanitari falsi destinati al rinnovo delle patenti di guida di propri pazienti, omettendo di rilevarne le patologie psichiatriche”. Un quadro accusatorio pesante ma, soprattutto, inquietante.

Pasqua 2017 dove andare: le foto dei borghi più belli di Italia

Marco e Gemma

Replica Uomini e Donne Witty 29 marzo 2017: ecco dove vedere la puntata