in ,

Psv Eindhoven-Manchester United risultato finale: 2-1, sintesi e highlights Champions League

Dopo un anno di assenza inizia nel peggiore dei modi la Champions League del Manchester United che perde in casa del Psv Eindhoven per due reti a uno. Grande ritorno degli olandesi di Phillip Cocu nell’Europa che conta. Al Philips Stadion, la gara si è giocata soprattutto sul piano dell’agonismo: nessuna delle due compagini ha osato tirare indietro la gamba.

Nel primo tempo da segnalare al quarto d’ora il terribile infortunio per Luke Shaw provocato da un intervento “killer” in area di rigore di Hector Moreno, non segnalato dall’arbitro Rizzoli. Dopo le proteste accese nei confronti del fischietto italiano, la gara prosegue con poche occasioni e grande equilibrio tra le due squadre. Quando il primo tempo sembrava destinato a terminare a reti inviolate, la partita cambia decisamente volto: al 41′ il Manchester sblocca il risultato con la rete del grande ex Memphis Depay, ma è solo un illusione: al vantaggio dei Red Devils segue l’immediata reazione del Psv che pareggia in pieno recupero con Hector Moreno sugli sviluppi di un’azione d’angolo.

Nel secondo tempo il Psv trova la rete del sorpasso al 57′ con Narsingh che sfrutta una banale disattenzione difensiva del Manchester. Il tecnico Van Gaal tenta di avanzare il baricentro del gioco: entrano anche in campo Fellaini e Valencia per una formazione tutta votata all’attacco alla ricerca del pareggio, ma la difesa olandese si dimostra compatta e riesce a contenere la pressione finale dei Red Devils. Cade a sorpresa il Manchester United che – dopo una giornata – rimane fermo a zero punti nel girone B insieme al CSKA Mosca, sconfitto di misura dal Wolfsburg. Tedeschi quindi in testa come il Psv: girone che si annuncia equilibrato fino alla fine.

Calciomercato Juventus Morata

Manchester City – Juventus 1-2 Champions League: sintesi, gol e highlights

the kolors, mtv ema 2015 artisti

Mtv Ema 2015 artisti, in nomination anche i The Kolors