in ,

Tutto può succedere 3 ci sarà oppure no? Guai in vista per Cristina

Tutto può succedere 3 ci sarà oppure no? Alla presentazione di Tutto può succedere 2 si era detto che gli sceneggiatori erano già all’opera per scrivere i nuovi episodi, ma poi non si è mai saputo più nulla. Ora i telespettatori sono molto curiosi di sapere se la fiction Rai che prende spunto da Parenthood, amatissima serie tv americana, continuerà oppure no.  Dopo il matrimonio fra Carlo e Feven e la riappacificazione di tutte le coppie di innamorati sembrerebbe che la fiction si sia conclusa nel migliore dei modi e che potrebbe anche terminare così. Dati gli ottimi ascolti portati a casa, però, non è detto che la Rai non decida di proseguire e portare così avanti il progetto.

Se ci dovesse essere Tutto può succedere 3 cosa potrà mai accadere ai personaggi della famiglia Ferraro? I fan sui social stanno già facendo innumerevoli ipotesi, ma rimane il fatto che se la fiction dovesse continuare a prendere spunto da Parenthood ci sarebbero guai in vista per Cristina. Il personaggio della serie tv americana, infatti, ha avuto un cancro al seno è ha dovuto affrontare un momento molto difficile tanto che la figlia maggiore, partita per motivi di studio, è dovuta presto ritornare a casa per stare vicino alla madre e al padre. Con Cristina ko per via della chemioterapia, infatti, Alessandro si ritroverebbe a dover far fronte alla vita professionale e ai problemi di famiglia in completa solitudine dovendo così accudire Max e la piccola di casa.

Per Sara, invece, potrebbero esserci nuovi sviluppi per quanto riguarda la vita amorosa. In Parenthood il personaggio che in Italia è interpretato da Maya Sansa, infatti, si reca a lavorare in uno studio fotografico e intreccia una nuova relazione sentimentale con un altro uomo. Che fine farà quindi il pofessor Nardini? E’ possibile che in Italia gli sceneggiatori possano decidere di lasciare la coppia unita?

Pensioni 2018 accredito giugno

Cosenza, truffa ai danni dell’INPS: 484 assunzioni fasulle

Tax Day Italia 2017, tutte le scadenze del 30 giugno: lo Stato incassa 61 miliardi