Menu
in ,

Qualche consiglio utile per fare trading con i bitcoin

Quali sono le precauzioni da adottare quando si fa trading con i bitcoin? Il primo passo da compiere consiste senza dubbio nel determinare il livello di rischio che si è propensi ad accettare: il che vuol dire anche stabilire quale importo si è disposti a investire, con la consapevolezza che in caso di operazioni sbagliate esso andrà perso e non potrà più essere recuperato. In questa fase ci si deve concentrare sul rapporto tra rischio e rendimento: si tratta, in poche parole, di capire l’entità dei profitti potenziali che occorrono per compensare una eventuale perdita.

I software di trading automatico

Si può pensare di servirsi dei software di trading automatico per incrementare le proprie possibilità di guadagno. Uno di questi è Bitcoin Era, le cui caratteristiche possono essere scoperte visitando il sito thebitcoinerapro.com. Si tratta di un robot commerciale che, se usato in modalità automatica, permette di fare trading e di ottenere profitti costanti. Chi ha timori a proposito della privacy e della sicurezza dei dati non ha niente di cui preoccuparsi, sia perché tutte le normative sulla privacy vengono rispettate con la massima attenzione, anche in riferimento alla protezione dei dati sensibili, sia perché tutti gli intermediari sono sottoposti a verifiche molto accurate. In sintesi, Bitcoin Era è un software a cui si può accedere gratis: per usufruirne è sufficiente iscriversi e poi depositare i soldi che si è interessati a investire a seconda delle proprie aspettative.

La scelta dei mercati

Un altro aspetto a cui si dovrebbe prestare una certa attenzione è quello che riguarda la scelta dei mercati in cui si ha intenzione di operare. Non è detto, infatti, che il bitcoin debba essere la sola moneta virtuale su cui puntare per il trading: ci sono molte altre criptovalute tra cui sceglierle, e conoscerle è senza dubbio importante per amplificare le proprie occasioni di guadagno. Ovviamente, prima di cominciare a fare trading è indispensabile informarsi il più possibile, così da essere consapevoli di tutte le notizie che riguardano il bitcoin. Solo così si può anticipare la direzione che la valuta virtuale e la sua quotazione potrebbero prendere.

Dove trovare le informazioni giuste

I grafici a bitcoin costituiscono senza dubbio una preziosa fonte di informazioni a cui attingere per interpretare in modo attendibile il comportamento dei bitcoin, ma non sono i soli elementi a cui fare riferimento: sono preziosi, per esempio, anche i candelabri giapponesi. Da essi provengono, infatti, dati utili per comprendere il mercato delle monete virtuali e i suoi movimenti. Mettendo a confronto i tempi, poi, si può contare su una prospettiva più affidabile in relazione ai modelli emergenti e alle tendenze.

Le piattaforme di trading

Per fare trading online con i bitcoin è necessario iscriversi a una piattaforma: è importante circoscrivere la propria scelta solo tra le realtà regolamentate e autorizzate. A questo punto arriva il momento di definire la dimensione delle transazioni, impostando un limite di chiusura delle posizioni per non correre il rischio di perdere troppi soldi in caso di operazioni negative. Gli ordini stop loss sono validi alleati di cui fidarsi per gestire i rischi in maniera ottimale. Con i CFD è possibile vendere allo scoperto, il che vuol dire che non c’è bisogno di possedere realmente i bitcoin – o qualunque altro asset di riferimento – per poterli vendere.

I bitcoin sono monete virtuali: che cosa vuol dire?

Per la legge, i bitcoin non sono delle valute vere e proprie: questo vuol dire che le leggi che riguardano le valute non si applicano né ai bitcoin né a nessun’altra criptomoneta in circolazione in questo momento.