in

Quali professioni per il futuro? Ecco cosa scelgono (a sorpresa) i giovani italiani

Quali professioni per il futuro? Ecco cosa scelgono (a sorpresa) i giovani italiani

Di necessità virtù, come si dice. E’ proprio quello che i giovani italiani probabilmente stanno cominciando a fare nella scelta della propria professione per il futuro. Addio al sogno di fare il medico o il giornalista, oggi, i ragazzi del nostro paese si stanno appassionando sempre più, e probabilmente più che passione è una necessità, agli antichi mestieri. Come riportato da Adnkronos, le carriere più ambite sono quelle di chef, agricoltore, sarto, forcolaio, ceramista o liutaio.

I 10 LAVORI PIU’ STRANI DEL MONDO

Insomma, un ritorno alle origini. Secondo uno studio dell’agenzia di comunicazione Klaus Davi & Co., infatti, su un campione di 500 ragazzi tra i 18 e i 26 anni, il sogno di diventare medico di fatto non esiste pressappoco più: solo il 12% considera questa professione ancora come un’occupazione garantita. L’avvocato va ancora un po’ meglio, al 15%. Diventare giornalista, invece, è considerato al 70% dal campione di giovani italiani, ma è un ruolo molto sottopogato e che quindi rimane un obiettivo solo per il 23%. Ma allora quali sono le professioni per il futuro?

LEGGI ALTRE NOTIZIE UTILI CON URBANPOST

Il mestiere da sogno per eccellenza è quello dello chef: circa il 70% del totale ne è molto interessato. Al secondo posto, un po’ a sorpresa, c’è la professione del sarto, col 37%. Un giovane su tre, invece, sogna di fare l’orafo, pari al 31%. Le altre professioni scelte dai giovani italiani sono le seguenti: calzolaio e lustrascarpe (24%), liutaio (20%), vetraio (17%), agricoltore (15%), forcolaio (12%), ceramista (8%) e addirittura il cestaio (5%).

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI LAVORO CON URBANPOST

50 Sfumature di Nero, Jamie Dornan e Dakota Johnson costano caro agli uomini: ecco perché

San Faustino la festa dei single 15 febbraio 2017

San Faustino 2017: oggi si celebra la festa dei single, ecco com’è nata