in

Quali sono gli errori grammaticali più comuni in italiano?

Siete curiosi di sapere quali sono gli errori grammaticali in cui gli italiani sono incappati almeno una volta nella loro vita? A svelare gli errori più comuni della lingua italiana ci pensa il sondaggio che Libreriamo ha condotto su circa 5.000 internauti, in occasione della Settimana della lingua italiana nel mondo che si celebra fino al 25 ottobre 2014.

grammatica italiana errori

– Apostrofo: ovvio dirlo, è in cima alla classifica. L’apostrofo va usato con tutte le parole al femminile, non con quelle maschili. Da non sottovalutare l’impatto del troncamento: “un po’” vuole l’apostrofo, perché altro non è che un troncamento della parola “poco”.

– Qual’è è una gran brutto errore: come ci diceva la maestra delle elementari “quale e tale non si apostrofano mai”, quindi impariamo a scrivere “qual è”.

L’uso del congiuntivo fa impazzire un po’ tutti, come tristemente testimonia l’arena televisiva e non solo: armiamoci di pazienza (e libro di grammatica) e sconfiggiamo il nemico numero 1 della lingua italiana.

– Altro dilemma: “a o ad”, “e o ed”? Meglio usare “ad” e “ed” quando la parola che segue comincia con la stessa vocale.

“Gli” o “le”: non usiamo indistintamente “gli”, domandiamoci sempre se ci riferiamo a un sostantivo maschile o femminile.

– La punteggiatura…questa sconosciuta. Ogni segno di interpunzione ha la propria funzione: sforziamoci di non essere troppo fantasiosi.

Siete desiderosi di conoscere altri strafalcioni ricorrenti? Eccovi accontentati: pultroppo, poprio, entusiasto. E non dite che non trovate l’errore.

Elisabetta Canalis pittrice su Instagram

Elisabetta Canalis pittrice: in bikini su Instagram mentre dipinge

Anticipazioni Ballarò 21 ottobre ospiti: Bersani, Monti, Nardella e Mieli