in ,

Quarto Grado anticipazioni puntata 12 maggio 2017: il memoriale su Isabella Noventa e gli sviluppi sul caso Ciontoli

Nella precedente puntata di Quarto Grado in onda su Rete 4 ogni giovedì dalle 21.15, si è parlato principalmente della vicenda di Angela Celentano, la bambina scomparsa all’età di soli tre anni dal Monte Faito in Campania. Domani 12 maggio la trasmissione accenderà i suoi riflettori su Isabella Noventa, la segretaria di Albignasego e sui principali imputati per la sua morte, Manuela Cacco, Freddy e Debora Sorgato. L’ex fidanzato della donna scomparsa ha infatti presentato proprio nei giorni scorsi in tribunale, un memoriale in cui scrive che la donna sarebbe deceduta durante un gioco erotico.

> SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK, METTI MI PIACE SU URBANPOST <
Quarto Grado si aprirà con gli sviluppi sulla scomparsa di Domenico D’Amato, il giovane rapper 28enne di cui si sono perse le tracce lo scorso 8 marzo a Molinella, in provincia di Bologna. Nella stessa zona gli inquirenti starebbero indagando su un altro caso, quello relativo alla scia di sangue lasciata un mese fa da “Igor il russo“.
Secondo il legale della famiglia “Domedama” l’archiviazione del caso è arrivata troppo presto ma, stando ai dati raccolti dalla polizia, si tratterebbe di un “allontanamento volontario”. “La tristezza assoluta è che siamo davvero da soli a cercare Domenico“, ha aggiunto l’avvocato.

Durante il programma si parlerà anche del caso Ciontoli, a Quarto Grado si farà luce sulla testimonianza della vicina di casa della famiglia finita sul banco degli imputati per la morte del 22enne Marco Vannini. Da Siena invece arriva il racconto del processo che vede imputati l’ex amministratore delegato della banca Monte dei Paschi, David Rossi un giornalista.

Pensioni 2017 ape sociale e Quota 41 alla Corte dei Conti Giuliano Poletti ministro del Lavoro

Pensioni 2017news: Ape social e Quota 41 decreti alla Corte dei Conti, timore nuovi esodati

Probabili formazioni Serie A 38a giornata

Serie A 36a Giornata probabili formazioni: le scelte dei 22 allenatori