in ,

Quelle considerazioni importanti prima di cambiare gestore wifi a casa

Avere una connessione a casa oggigiorno è un obbligo per tutte le famiglie, perché ormai il mondo va avanti grazie a internet e non avere una rete domestica stabile può rappresentare un limite per molte operazioni di studio, lavoro, ma anche di semplice piacere.

Resta, però, l’intoppo economico a destare alcuni dubbi per molte famiglie che non possono permettersi costi eccessivi, pur non volendo rinunciare a tutte le comodità presenti online. La seguente lettura potrà quindi rappresentare una guida semplice ed efficace per scegliere bene il gestore cui affidare il wifi di casa e non restare delusi.

Wifi: copertura e segnale

Innanzitutto, ciò che si deve sapere prima di rivolgersi a qualunque compagnia è che esse non coprono l’intero territorio nazionale, per cui occorre verificare prima se il gestore che si intende scegliere ha la copertura per la zona in cui viviamo.
Questo è un passaggio semplice e veloce da fare, perché basta consultare i siti dei gestori interessati e fare un breve scan del proprio territorio: in pochi secondi il sito ti darà la risposta che cerchi.

Successivamente, occorre analizzare tutte le altre cose che possono influire sulla potenza e sulla stabilità del segnale wifi nella propria abitazione: muri particolarmente prestanti possono rappresentare ostacoli alla propagazione, posizionare il modem troppo basso, troppo alto o all’interno di mobili può comprometterne la diffusione, ambienti eccessivamente ampi possono ridurne la potenza e dispositivi a esso associati che risultano essere obsoleti possono renderlo meno performante.

In casi in cui non si possano evitare alcuni di questi disagi, è bene sapere che esistono dei ripetitori del segnale wifi.

Wifi a casa: le tecnologie disponibili

Per connettersi al wifi dalla propria abitazione esistono diverse tecnologie disponibili. L’ADSL è tra le due principali ad alta velocità e permette download fino a 20 Mbit/s, sufficiente per chi si limita a navigare tra i più comuni browser e social network, a vedere video a bassa risoluzione o a inviare mail.

Più performante risulta la scelta di utilizzare la tecnologia di Fibra Ottica con possibilità di usufruire di alta e altissima risoluzione per audio e video, perfetta per chi ama giocare online.

Esiste poi una meno comune soluzione che è il WiMax, una tecnologia che permette la navigazione senza il classico filo telefonico e anche senza limiti (come invece accade col sistema simile delle chiavette usb), ideale dunque per chi vuole una connessione senza linea fissa o per chi vive in una zona isolata e non raggiunta da essa; ciò che si deve sapere di quest’ultima soluzione, però, è che occorre assicurarsi di avere una buona copertura e che non ci siano ostruzioni tra le due antenne.

Una volta stabilita la tecnologia che si desidera per la propria abitazione in base alle proprie necessità e all’uso che si intende fare, è bene vagliare tutte le offerte dei numerosi operatori italiani per assicurarsi il miglior servizio al miglior prezzo.

Internet a casa: i principali gestori in Italia

Concentrandoci sulle tecnologie più scelte (Fibra Ottica e ADSL), i provider italiani sono numerosi e la concorrenza sulla base dell’offerta è molto alta.

TIM è l’operatore che vanta la più ampia copertura disponibile, perché appartenente all’impero di Telecom Italia.

Fastweb è stata la prima compagnia per quanto riguarda l’utilizzo della Fibra Ottica e la sua partnership con Sky garantisce notevoli offerte.

Vodafone è uno dei gestori che garantisce la qualità di segnale migliore e sfrutta le offerte di telefonia mobile per suscitare l’interesse di molti clienti.

Tiscali è stata la prima a offrire telefonate gratuite via internet e si è associata alla televisione di Infinity per offrire numerosi pacchetti appetibili ai consumatori.

Wind Infostrada è il mix tra Infostrada, Wind e Tre e sfrutta i numerosi vantaggi di questi due colossi della telefonia mobile, garantendo anche numerosi regali a chi è già cliente.

Provider di recente diffusione sono poi Eolo, Go e Cheapnet, da valutare nell’utilizzo poiché non ancora dotati di sufficiente esperienza.

Wifi a casa: offerte a confronto

L’offerta più economica a oggi sul mercato è quella della Tim che offre la Tim Connect Fibra a €15,00 al mese invece di €25,00 per ben sei rinnovi, più soli €10,00 di attivazione: le offerte TIM Connect includono Fibra Ottica, modem opzionale, internet a una velocità fino a 1000 Mb, pagamento tramite bollettino ma chiamate a un costo pari al consumo. Si può poi valutare di estendere questa stessa tariffa per dodici rinnovi, diminuendo la velocità a 200 Mb e usufruendo dell’offerta Tim Connect XDSL.

Di solo €1,90 in più al mese (per 24 rinnovi invece di €20,90) è invece la tariffa proposta da Go con la sua Go Casa Plus No Limit: tecnologia wifi, modem incluso, pagamento con Rid e velocità di 30 Mb con un costo di attivazione di €49,90.

Vodafone offre invece Internet Unlimited a €27,90 al mese per 48 rinnovi: attivazione gratuita, velocità fino a 1000 Mb, modem wifi incluso, possibilità di scelta tra Fibra Ottica o ADSL e tra pagamento con Rid o bollettino, sempre col costo delle chiamate in base al consumo, ma con inclusi servizi di TV o mobile.

Wind, infine, presenta la Internet Unlimited 1000 a €26,98 (prezzo fisso): attivazione gratuita, velocità di 1000 Mb, modem incluso, tecnologia di Fibra Ottica, chiamate flat, servizi mobile inclusi e possibilità di pagare sia tramite bollettino sia Rid o carta di credito.

Foto Plus offerte di lavoro: nuove assunzioni per fotografi anche senza esperienza

Audrey Chabloz età, altezza, peso, carriera, vita privata: tutto sulla concorrente del GF16