in

Quello che ha rappresentato il grande Eusebio

Eusebio è venuto a mancare stamattina alle 10:07 ora Italiana.Nato in Mozambico, Eusebio si era trasferito in Portogallo a 18 anni. Grande attaccante con un fisico da atleta più unico che raro negli anni ’60, Eusebio divenne ben presto un “top player” dominando le scene con il suo Benfica. Riusci a vincere la Coppa dei Campioni nel 1962 e nel 1966 fu il capocannoniere dei mondiali, dove il Portogallo cedette all’Inghilterra di Bobby Charlton per 2-1 dopo una partita molto combattuta.

Nel 1966 complimenta Bobby Charlton dopo la semifinale persa del Mondiali

Nel 1966 complimenta Bobby Charlton dopo la semifinale persa del Mondiali

Uno dei primi tweets non poteva non essere di Cristiano Ronaldo: Always eternal #Eusebio, rest in peace pic.twitter.com/n25X0q9rfF

Subito dopo un portavoce del Benfica ha annunciato che i tifosi avrebbero potuto dare l’addio al loro eroe in giornata, presso l’Estadio da Luz.
A fine mattina arrivano messaggi da tantissimi grandi campioni come Ruud Gullit, Franz Beckenbauer e Peter Schmeichel. Gli Inglesi ricordano il “Fair play” di Eusebio, mostrato in tante occasioni, come i complimenti al portiere del Manchester United Alex Stepney che nella finale europa del 1968

Greg Dyke, dell’associazione calcio, paragona Eusebio a Messi e Ronaldo dei tempi attuali. Arrivano i messaggi di Gary Lineker, Michael Owen, Giorgio Chiellini, Trapattoni e Vincent Kompany.

A Twitter si affida anche Samuel Et’o

Africa, Portugal, the WORLD just experienced a great lost. Eusebio was not only a tremendous player..but also a exceptional man. RIP big bro

E anche Luis Figo:

The king!! Grande perda para todos nos! O mais grande!!

Eusebio da Silva Ferreira, classe ’42, è stato un giocatore totale che probabilmente, come ha affermato Arrigo Sacchi, avrebbe potuto giocare anche ai giorni nostri. Talmente importante per il Portogallo che il dittatore Antonio Salazar impose un decreto che vietava a Eusebio di andare a giocare all’estero, motivo che non lo fece andare all’Inter.

Nel 1965 è incoronato “miglior giocatore d’europa” e vince la scarpa d’oro, nel 1966, dopo aver segnato 9 goal in 6 partite del mondiale, gli Inglesi decidono di dedicargli una statua di Cera al celebre Mada Tussauds.

Su Facebook è David Beckham a dedicare il suo pensiero mentre importanti sono le parole di Josè Mourinho “un immortale, una figura unica per il Portogallo e per i valori, i principi e i sentimenti del calcio”.

Eusebio ha fatto le fortune del Benfica con ben 11 campionati vinti e del Portogallo, con 41 goal in 64 apparizioni.

Ecco una bella foto che lo ritrae insieme ad un altra leggenda, George Best, nel 2004. Ed una serie di video che lo raccontano più in dettaglio.

eusebio

Ed un paio di video che lo raccontano più in dettaglio.

Start Upper ed esperto di imprese tecnologiche, 42 anni, laurea e master ottenuto in Gran Bretagna. Vive a Livorno ma viaggia spesso tra Milano e Torino.

Se avessimo un cuore, ora si spezzerebbe…

mad-max

La lunga genesi del sequel di Mad Max, rimandato al 2015 senza Mel Gibson