in

Quentin Tarantino rinuncia al nuovo film: tutta colpa del copione “rubato”

Quentin Tarantino non girerà più il suo nuovo ed attesissimo western “The Hateful Eight”. Ad annunciarlo è proprio il regista hollywoodiano, che sul sito Deadline ha spiegato i motivi dietro alla sua decisione: il copione sarebbe stato pubblicato online prima dell’inizio delle riprese. Tarantino si è detto deluso ed amareggiato dalla vicenda, soprattutto perché a tradirlo, dando il via alla fuga di notizie, sarebbe stato proprio uno dei suoi amici e collaboratori di vecchia data.

TARANTINO

Sono molto, molto depresso. Avevo finito il copione, la prima bozza, e non intendevo girarlo fino al prossimo inverno, da qui ad un anno” ha raccontato Tarantino al sito Deadline. Il regista ha rivelato di aver inviato la sceneggiatura di “The Hateful Eight” soltanto a sei collaboratori, quelli che egli riteneva i più affidabili. E adesso, proprio come in un film, è caccia al traditore, sul quale Tarantino sembra avere le idee piuttosto chiare. “Ne ho dato una copia a uno dei produttori di ‘Django Unchained’, Reggie Hudlin, e lui ha permesso a un agente che era andato a casa sua di vederla– ha dichiarato il cineasta- Questo è un tradimento, ma non dannoso perché l’agente non lo ha tenuto“.

Fatto fuori il primo sospettato, Tarantino ha continuato la sua caccia al colpevole. “Ho dato il copione a tre attori: Michael Madsen, Bruce Dern, Tim Roth. Quello che so è che non lo ha fatto Tim. Uno degli altri l’ha dato al suo agente perché lo leggesse, e l’agente lo ha passato a chiunque a Hollywood“. Stando a quanto raccontato dal regista, la fuga di notizie sarebbe partita dall’agente di Bruce Dern o da quello di Michael Madsen, con i quali egli ha collaborato in “Django Unchained” e “Kill Bill”. Ad ogni modo, chiunque sia il colpevole, non resta che l’amaro in bocca: è stata persa l’ennesima occasione per un grande film…

Written by Rosaria Cucinella

Nata nella ridente Sicilia, 21 anni e tanta passione per la scrittura ed il giornalismo online. Amo la cucina, la primavera, i red carpet della gente famosa e i film d'azione. Mi piace la moda ma paradossalmente non amo seguirla: la lunaticità comanda anche il mio stile...

India ragazza stuprata e bruciata viva

India, ventenne punita con lo stupro di gruppo: il fidanzato era di un’altra tribù

Vito Mannone

Carling Cup: Mannone fenomenale para due rigori e il Sunderland è in finale (Video)