in ,

Questione di Karma recensione: cosa c’è dopo la morte? Fabio De Luigi ed Elio Germano in una inedita versione

Se siete abituati al Faccia d’Angelo o il Francesco D’Assisi, o perché no? l’uomo innamorato di Alaska, beh dimenticatevi di Elio Germano. Perché in Questione di Karma è lui l’assoluto protagonista. Con un ottimo Fabio De Luigi. E forse proprio la capacità attoriale dell’attore romagnolo, trainato da un Germano in vesti mai viste prima, rendono Questione di Karma un film godibile, carino e capace di non scadere nel banale. Perché il rischio, quando si tratta di commedie italiane – specie in questo periodo storico – è sempre dietro l’angolo. Certo, Questione di Karma si è giocato un buon tridente, per dirla in gergo calcistico. L’usato garantito. Edoardo Falcone, regista italiano già ammirato dietro la macchina da presa con Se Dio Vuole. Dopo aver diretto Marco Giallini e Alessandro Gassman si rituffa al cinema con Elio Germano e Fabio De Luigi. Ed è una scelta azzeccata perché il romano e il romagnolo si incastrano alla perfezione.

—> TUTTO SUL MONDO DEL CINEMA

Questione di Karma è una leggera commedia italiana. Niente battute volgari – e nel cinema di oggi è già di per sé una notizia – poche parolacce, pochissima realtà, tanta finzione. E il concetto della religione che ritorna, ancora una volta, con Edoardo Falcone dietro la macchina da presa. “Dopo la morte, che fine facciamo?” Questo si chiede Giacomo, orfano di padre dall’età di quattro anni. Una vita a chiedersi se il padre lo potrà ritrovare nel corpo di qualcun altro. Dai temi filosofici, alla antropologia, passando per il tema del buddhismo e del corpo reincarnato.

—> QUESTIONE DI KARMA: TRAMA, CAST, TRAILER

Di contro c’è Mario Pitagora (Elio Germano), un giovanotto che vive alla giornata. Buffi – per dirla alla romana – con amici, colleghi e uno strozzino. Sempre inseguito, mal voluto in casa dove moglie e figli lo odiano e lo trattano con indifferenza. Mario, un uomo che un giorno scopre di essere ‘padre’ di un uomo più grande di lui. E allora, da buon truffatore, si fa prendere la mano. Ma Questione di Karma evidenzia anche il sentimentalismo, il concetto di famiglia. Ci sono Isabella Regonese e Stefania Sandrelli a concedere pochi minuti di vera ilarità. Perché Edoardo Falcone, come già fatto in Se Dio Vuole, tratta la commedia con sorriso amaro.

Cosa vedere, visitare, mangiare e dove alloggiare a Porto in Portogallo: dalla città alle spiagge

Stato Sociale

Lo Stato Sociale Amore, Lavoro e altri miti da sfatare: tracklist, cover, date concerti 2017