in

Radar, la app sventa suicidi: un tweet può salvarti la vita

Anche se al momento non risulta essere ancora disponibile in nessuno store di app, sta arrivando un nuovo esempio di ‘tecnologia intelligente’: si chiama Radar, ed è un’applicazione in grado di sventare i suicidi. Come? Monitora i tweet degli amici e ne analizza i contenuti. Se tra loro c’è chi scrive qualche frase sospetta e/o comunque “inquietante”, lancia l’allarme.

Creata da un ente di beneficenza britannico, Radar consta di un software che si serve di un algoritmo in grado di riconoscere la pericolosità di frasi come “Sono stanco di essere solo”, “Mi odio”, “Sono depresso”, “Ho bisogno di aiuto” e simili. L’applicazione è gratuita, ed è stata lanciata dall’organizzazione specializzata in consulenza psicologica, Samaritans Radar.

Pomeriggio 5 Barbara d'Urso

Pomeriggio 5, anticipazioni 29 ottobre: Elena Ceste, no al suicidio, morte del parroco orco a Trieste

colesterolo alto dieta rimedi grassi

Colesterolo alto, rimedi a tavola: ridurre i grassi saturi e favorire i poli-insaturi