in ,

Radio Rtl, perquisizioni nelle sedi di tutta Italia: sospetta infiltrazione ‘Ndrangheta

In queste ore sono in atto delle perquisizioni nella sede legale di Bergamo dell’emittente radiofonica Rtl Radio srl e nelle altre sedi di tutta Italia – ad Arcene (BG), Roma, Napoli e a Cologno Monzese (MI) – e in quelle di altre società ad essa collegate, per sospette infiltrazioni mafiose. 
Carabinieri

Il mandato di perquisizione – eseguito dai carabinieri del Comando provinciale e dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Vibo Valentia – è stato disposto dai pm della Dda di Catanzaro Pierpaolo Bruni e Simona Rossi, nell’ambito dell’inchiesta sul clan dei Tripodi di Vibo Valentia durante la quale è emerso che il presunto boss di Portosalvo e Vibo Marina, Nicola Tripodi, pur non avendo mai prestato servizio, risultava dipendente della “Gesti.Tel srl”, una società di telecomunicazioni fisse facente capo proprio a Rtl.

Per questo motivo sono scattate le perquisizioni in tutte le sedi dell’emittente radiofonica, e sono tuttora in corso. Sul provvedimento è infatti specificato che – come emerso dalle indagini – il capitale sociale della “Gest.I.Tel srl” è suddiviso fra i due soci Rtl 102,500 Hit Radio Srl (quote pari a 18.720 euro) e Rizzo Claudio della Gest.I.Tel. (quote pari a 2.280 euro). Tra gli altri soci anche le società Rtl 102,500 Hit Radio Srl e Open Space Pubblicità Srl, tutte legate da rapporti finanziari e societari con la ditta individuale ‘Music & Co. di Campennì Cosimo e con la Campennì Ferraro Management Srl; queste ultime – come è scritto nel decreto di perquisizione – sarebbero una sorta di ‘concessionaria’ esclusiva per ciò che concerne “gli spettacoli organizzati in Calabria dalla società Rtl sopra richiamata”. Le forze dell’ordine stanno sequestrando tutta la documentazione contabile per capire i legami intercorsi e tuttora esistenti tra la cosca Tripodi e le società succitate.

Amici 13 anticipazioni

Amici 13 anticipazioni quinta puntata del 26 aprile: eliminato il ballerino Lorenzo

Paul Pogba

Mercato, attenta Juventus: il Bayern Monaco vuole Pogba