in ,

Raffaele Sollecito oggi: “Non ho più la tv, ho avuto un trauma proprio attraverso la tv”

Raffaele Sollecito oggi: l’ingegnere pugliese assolto in via definitiva insieme ad Amanda Knox per l’omicidio della studentessa inglese, Meredith Kercher, nel corso di un suo intervento al convegno organizzato dall’associazione forense Nova Juris a Sarno, in provincia di Salerno, ha fatto una dichiarazione molto particolare. “Non ho più la tv, ho avuto un trauma proprio attraverso la tv. Ascolto la radio, guardo gli streaming sul computer ma la tv no”, queste le sue parole.

Omicidio Meredith: Raffaele Sollecito assolto anche da accusa di vilipendio a forze dell’ordine

Il convegno, dal titolo ‘Processo mediatico: diritto all’informazione o gogna?’ ha visto presenti oltre a Raffaele Sollecito anche l’avvocato Carlo Taormina, ordinario di procedura penale università di Tor Vergata, e il sostituto procuratore di Salerno, Roberto Penna. Al centro del dibattito, appunto, il caso Sollecito, che nell’aula consiliare di Palazzo San Francesco ha parlato di ciò che gli è accaduto, e del danno alla sua persona dovuto alla ‘mediaticità’ della succitata vicenda giudiziaria, appunto.

TUTTO SULL’OMICIDIO MEREDITH KERCHER LEGGI SU URBANPOST

A Raffaele Sollecito lo scorso 30 giugno era stato negata per la seconda volta la richiesta di un risarcimento da mezzo milione di euro per ingiusta detenzione fatta allo stato italiano. La richiesta di un indennizzo per i 4 anni di custodia cautelare trascorsi in carcere quando era accusato, insieme ad Amanda Knox, dell’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, avvenuto a Perugia nel 2017, era stata infatti rigettata dalla Cassazione, cui gli avvocati Giulia Bongiorno e Luca Maori avevano presentato ricorso chiedendo l’annullamento della sentenza della Corte d’Appello di Firenze che aveva già negato il risarcimento di 500mila eura Sollecito.

Per il feroce delitto di Meredith Kercher è stato condannato a 16 anni di reclusione, che sta scontando nel carcere di Viterbo, Rudy Guede. L’ivoriano è stato condannato per omicidio in concorso, ma si è sempre dichiarato innocente. Nel luglio del 2016 Rudy Guede si è laureato in carcere con il massimo dei voti nell’ambito di uno dei corsi dell’Università Roma Tre e da allora ha già usufruito di diversi permessi premio grazie ai quali è anche tornato a Perugia. Presto potrà iniziare a lavorare fuori dal carcere.

Seguici sul nostro canale Telegram

Diretta Sampdoria – Sassuolo dove vedere in televisione e streaming gratis Serie A

Diretta Pescara-Brescia

Diretta Pescara – Novara dove vedere in tv e streaming gratis Serie B