in ,

Raffaele Sollecito apre una start up: è un social network per commemorare i defunti

Raffaele Sollecito, lasciatosi il caso Meredith alle spalle, è pronto ad affrontare una nuova vita da startupper. L’ingegnere elettronico 31enne, assolto in via definitiva dalla Cassazione, ha presentato il proprio progetto al Palafiori di Sanremo, a margine degli eventi che riguardano il Festival della Canzone Italiana.

Di cosa si tratta? La nuovissima start up è una sorta di social network pensato per commemorare i defunti, dove gli iscritti potranno ricordare i propri cari – “Memories” il nome scelto – caricando eventualmente video e foto. Un progetto che non manca di strizzare l’occhio al business, dal momento che “l’utente – ha spiegato il giovane imprenditore – potrà anche acquistare prodotti locali come fiori, corone o altri prodotti, che saranno posati sulla lapide del proprio caro”, azzerando in un certo qual mondo le distanze fisiche.

Sollecito ha proseguito dichiarando che l’idea affonda le radici in un triste fatto personale, ovvero la morte della madre avvenuta nel 2005. Il progetto, che è stato sponsorizzato dalla Regione Puglia, sarà online nel mese di marzo.

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Carnevale in Toscana 2016

Carnevale in Toscana 2016: gli eventi più belli, da Viareggio alla festa medievale

autopsia giulio regeni

Omicidio Giulio Regeni news: dettagli agghiaccianti dall’autopsia