in

Raffaella Carrà, il dolore della conduttrice nel ricordo della malattia del fratello

Raffaella Carrà apre il cuore al ricordo della malattia del fratello. Icona della musica e della televisione italiana, Raffaella Carrà è da sempre riconosciuta come uno dei simboli del Belpaese anche all’estero. Sulle scene fin da giovanissima, per il caschetto biondo dello spettacolo il tempo sembra essersi fermato. Tornata alla conduzione televisiva dopo tanti anni con il programma A raccontare comincia tu, la signora della tv è la prima a fare le proprie confidenze.

Raffaella Carrà, il ricordo negativo del suo Sanremo

Ospite d’onore della prima puntata della trasmissione Fiorello. Ma è Raffaella Carrà, la padrona di casa, a cominciare, in prima persona, il racconto. Un episodio che, purtroppo, coincidendo con un momento importante della sua carriera, ha lasciato un ricordo negativo di quell’esperienza. La Carrà ha, infatti, rivelato che durante il periodo in cui era impegnata con la conduzione di Sanremo, nel 2001, ha ricevuto una delle notizie peggiori della propria vita: la malattia del fratello, colpito da tumore.

Raffaella Carrà, il dolore per il fratello: “Mi sono poggiata al muro”

Raffaella Carrà ricorda quel momento con queste parole: “Erano le prime riunioni di Sanremo. Ricevo una telefonata. Mi dicono che mio fratello ha un tumore al cervello”. E se le prime reazioni, com’è comprensibile, sono state paura e sgomento, ciò non ha impedito alla conduttrice di continuare il suo lavoro: “Mi sono poggiata al muro – continua Raffaella – Io quel Sanremo l’ho portato avanti lo stesso. Purtroppo per me il Festival è un mondo sconosciuto”, conclude la Carrà.

Leggi anche —> Susanna Biondo, la moglie di Fiorello si racconta in tv: “Il matrimonio è uno stimolo”

Claudio D’Alessio, figlio di Gigi, accusato di maltrattamento dalla sua ex colf

Concorso scuola secondaria 2019: date, prove, requisiti, tutto quel che c’è da sapere